racconto

36427021_424806057988462_9197051734235545600_n

IL NOME – Valentina Mmaka

  Quando la morte taglia tutti i legami, resta sempre il nome -J.M. Coetzee   La luce fredda del neon le trafisse le pupille. Dapprima non riuscì a distinguere il luogo in cui si trovava. Un bip bip ritmico penetrava il suo udito con sadica insistenza mentre una sottile linea verde scorreva sul monitor nero posto sopra la sua testa. L’uomo […]

Nonni

Racconto in mezz’ora, Davide Sani

La nostra storia inizia in una di quelle valli della Romagna, stretta e breve, con un torrente fancazzista nel fondo che d’estate smette di averne voglia e non tira più. È aprile, e nonostante sul calendario sia segnato che la primavera iniziava dieci giorni fa, il tempo, come le persone, fa il chissenefrega ed oggi fa un freddo bestia. Io sono nato […]

Wilson Kofi, 20enne ghanese. Colpito alla spalla da Luca Traini. Nel suo appartamento a Macerata dopo essere stato dimesso dall'ospedale.Wilson Kofi, 20enne ghanese. Colpito alla spalla da Luca Traini. Nel suo appartamento a Macerata dopo essere stato dimesso dall'ospedale.

Inserto tematico “I fatti di Macerata e le sue conseguenze – consigli di lettura”

Per l’importanza che rivestono “i fatti di Macerata” e per lo spartiacque politico che si è venuto a creare in seguito alla reazione all’atto di terrorismo fascista e razzista e all’organizzazione della manifestazione nella stessa città, le macchiniste e i macchinisti de La Macchina Sognante hanno ritenuto opportuno condividere con i lettori e le lettrici alcune letture, 12 per essere […]

DSC_0316

Bambina Mia (Azzurra De Paola)

  Amina arriva dall’Etiopia su uno di quei barconi per profughi ma quella che porta con sé non è una storia di fuga. È bagnata e ha freddo, si stringe nella coperta bevendo una zuppa calda. Ci racconta di essere partita di mattina presto, all’alba, con la bambina avvolta dentro una grande coperta e chiusa in uno zaino come fosse […]

17629817_1316520055107284_5524432228775509134_n

Il Venerdì delle maschere (Thomas Tsalapatis, trad. Viviana Sebastio)

Uscì dal lago e si soffermò a contemplare la sua immagine riflessa. Invisibile a sé stesso, vago e indefinito si avviò verso la città di vetro. Ogni anno, il giorno di carnevale, quando le maschere si travestono da persone e il mondo inspira mentre espira, lui si maschera da sé stesso. Così anche quest’anno. Sceglie con cura il suo aspetto, […]

lume

LA BAMBINA SENZA PAROLE. Racconto di Giovanna Pandolfelli

  tratto da Giovanna Pandolfelli, Guanti bianchi, Edizioni Draw Up, Latina, 2016   Quei suoni rimbombavano nella sua testolina, fragile, ma già matura abbastanza da capire che qualcosa si era guastato. Da quando quel giorno aveva saputo dell’incidente, non era più riuscita neanche a giocare con quei suoni. Era come se una parte del suo cervello si fosse oscurata, così […]

mare 3

Questo è il mio braccio (Lucia Grassiccia)

  In cortile c’è la pressa, con lo scirocco che cola glielo cedo tutto intero. Li guarderò seduto tra i panchinari, da noi una riserva deve solo aspettare la fine dell’ora. Il pancione che tenta di fare il brillante, qua, non per nulla incita sempre, prima di fischiare l’inizio, sfidatevi senza riserve. È la solita partitella, quattro e quattro otto […]

15676163_10209366085002676_8981880767867505503_o

ATARASSIA (Monica Dini)

  Atarassia   (…) Poi abituati a pensare che la morte non costituisce nulla per noi, dal momento che nel godere e il soffrire sono entrambi nel sentire, e la morte altro non è che la sua assenza.(…) Epicuro Lettera sulla felicità     Tutto è cominciato quando è bruciato l’arrosto. Stavo sbrigando più faccende insieme. Per questo è successo. […]

15665598_10209396848291739_8741757945174371200_n

L’attesa (racconto di Giovanni Perrino, riduzione a cura di Marina Mazzolani)

     Alba di luglio, fra poco il sole darà colore definito ai campi e alle vecchie pietre. Le mura si rannicchiano fetali, poi s’allungano ancora assonnate verso i campi di grano. L’ampia terrazza su cui s’affaccia la camera respira l’aria fresca e pulita della montagna. Santa Lucia non è una chiesa, ma il nome dato ad una campagna diventata […]

scimietta2

Ottobre (Armando Gentile)

Ottobre, tra l’ocra e il magenta Ombre dorate su tronchi e letargo e Una pioggia di foglie cadenti Su strade bordate del lusso dell’oro. Forse ho smesso di osservare Queste trecce di rami e foglie E questi prati resistenti Sì, l’ho fatto. Ho scordato il viaggio e il vino E la via per la campagna e rassegnato All’inverno, imminente col […]