poesia

Blood41pgI42a75L._SX388_BO1,204,203,200_

È sporca di sangue la nebbia – Cinque poesie di Tongo Eisen-Martin, trad. Pina Piccolo

Una buona Terra Parlo dando le spalle ai morti Mi sostituiscono con gli spiccioli che ho in tasca Un centesimo ancora da inventare Dicono: “Devi pur sapere tagliare la gola se sei in procinto di tagliarne una” Dopo aver dormito sul materasso di due sacchi della spazzatura pieni di vestiti, mi sono accontentato dei piccoli gesti di piantagioni date alle […]

IMG_3769

brani da “Non dire che mio figlio cammina in paradiso” di Islam Nawwar

1 Ero nella mia camera da letto quando ho sentito la chiamata del muezzin: “La preeeeeeghiera e è meglio del sonno / la preeeeeghiera è meglio del sonno” Così sono corso verso il router per iniziare la mia adorazione quotidiana.     se fossi stato lì All’esecuzione di Lorca Non sarei stato né Lorca Né quello che brandisce la pistola […]

davdav

Tempi che sono..Zeiten wie…Kohē që janë, di Gentiana Minga – Recensione di Claudia Nastasi

  Novembre 2017, un freddo treno-merci viaggia verso il Brennero portando con sé la vita del piccolo Anthony, diretto chissà dove, attraverso l’inverno, in compagnia di una borsa abbandonata. Il treno però si ferma prima del confine e la storia di Anthony apre la strada a molteplici possibilità di confronto e riflessione. Gentiana Minga, autrice e traduttrice di origine albanese, […]

MB269859996_895491111142933_5922677275579613053_n

BIFORCAZIONI E CONGIUNZIONI fra le poesie di Mario Bellizzi – Antonino Contiliano

  Le lingue sono dispettose come capre / fanno impazzire pastori e accademie / …/ Mario Bellizzi, (“La lingua rizoma”)   Sorprende non poco (e in senso proficuo) leggere dei testi di poesia del XXI secolo – “La lingua rizoma”, scritti sia in lingua italiana che in lingua “arbëreshë” (albanese straniato), e trovarvi pure certe coincidenze significanti (corrispondenze enunciative) che […]

Wesam Almadani Friby forfatterWesam Almadani Friby forfatter

Ecco come la guerra mi ha lasciato in vita – Intervista di Le Ortique alla scrittrice palestinese Wesam Almadani

di Valentina Di Cesare e Viviana Fiorentino, ripreso dal sito Le Ortique, che pubblica l’intervista in italiano e inglese.   Latitudini/Latitudes Wesam Almadani è una scrittrice palestinese, originaria di Giaffa, ma cresciuta tra il Sudan, l’Egitto e Gaza. Attualmente, vive in Norvegia. Almadani ha pubblicato due libri in inglese e arabo: il romanzo The body’s schizophrenia (Arab institute for research & publishing, 2020) […]

terrazza

Versi di tre stagioni: sulla poesia di Beppe Salvia – Giuseppe Ferrara

  Terrazza a Vernon è un dipinto realizzato tra il 1920 ed il 1939 dal pittore francese Pierre Bonnard ed è conservato al Metropolitan Museum of Art di New York. Per questo dipinto Bonnard ha usato colori caldi e pieni di luce: finestre e terrazze rappresentano per il pittore francese imprescindibili buchi di serratura per guardare il mondo. Esse non hanno […]

269349194_1157780714965356_6609633267059677731_n

Ricordo di operai – Xiao Meng, trad. Federico Picerni

    1   16 maggio 2008 c’è chi ricorderà questo giorno e c’è chi l’ha dimenticato qualcuno è morto qualcun altro vive   2   una coppia: genitori di un uomo del sud una coppia: genitori di un uomo del nord quest’oggi al sud e al nord hanno perso i propri figli quest’oggi più di mille operai della fabbrica […]

IMG_3758

Nascono sogni in sfumature di clorofilla – Poesie di Pasquale Verdicchio da Only You (trad. Pina Piccolo)

Polmone   Polmone è il rituale della Purificazione mentre si dirama In perplessa ostruzione. Ci sono meteore che attraversano il cielo Onde che lambiscono avvicinando maree Alberi che accostano assiepandosi Cervi che presto al mattino al sale marino Lasciano tracce di impronte vaganti Si materializzano gli zoccoli e poi alla deriva Il legno si deposita davanti ai nostri occhi. Polmone […]

264530295_1742145022843108_8199838060549726947_n

Quando la verità fa nido sulla mia bocca – Cinque poesie di Lucia Cupertino

UN CANTO DI GLIFOSATO         a Silvino Talavera   Un ronzio metallico d’aereo vola basso sui campi al tramonto fino ad atterrare sul cuore, questa notte non dormo mi giro e mi rigiro, senza sosta ormai.   Il vento agita le palme e sospinge di qualche metro una lattina sul cammino, c’è anche uno zufolio sordo che […]

IMG_3586

A cogliere la coda dell’incanto – Haiku e poesie di Giuseppe Ferrara da “Raccolta differenziata”

Dalla Prefazione “NATURALESSEN” di A. Gianna   […] Giuseppe Ferrara, in questa sua Raccolta Differenziata circoscrive scientificamente il problema di una relazione uomo-natura, oggi più che mai complessa e difficile, con i primi 19 haiku e versa negli altri contenitori della raccolta argomenti, tematiche e linguaggi con una “naturalezza d’espressione” adatta ai nostri tempi. Tutto si traduce in una particolare […]