poesia

download (4)muralmilwakee

SEVEN… OR SHOTGUN!, di Reginaldo Cerolini

  SEVEN… OR SHOTGUN!   Did I see a shot (or shots)!?   Perhaps a bell hitting the sky like slaps Or a starving siren of cities   Did I see a shot (or shots)!?   Words such as downfall or the same cop’s bloodspill drop by drop   Did I see a shot (or shots)!?   No more dreams, […]

hdrhdr

Poesie inedite di Fadiola Golloberda

ECCO COSA DIVENTERESTI Ecco cosa diventeresti una foglia gialla di un autunno all’avvenire se ti dicessi di non vedere più i miei occhi verdi cerulei. Scenderesti come una stella abbracciando l’aria riusciresti a incrociare il mio sguardo come una formica gira intorno alla Terra. Ecco cosa diventeresti sabbia per il mare Io sale per il tuo corpo l’Universo si sposta […]

118653505_229540231786014_7286068803284686083_n

Senza acquistare nulla dall’emporio dei tuoi sogni – Poesie di Stavros Girgenis, trad. di Paolo Sartiano

    FUOCO SVUOTATO   Quando il vento si ritira, gli alberi rivelano il loro intrinseco movimento. Ti entrano dentro, portando con sé la loro antichissima, flessibile natura. Invasione nera, una serie di ricordi, istanti che hai vissuto e dimenticato, quando ancora vivevi sospeso tra mare e terra, tra Paradiso e Inferno – spettri di ascendenti o discendenti archetipi. Donna […]

Mare Motus

La poesia non ci appartiene – Carla Mussi

Ripubblicato dal sito Almanacco Punto per gentile concessione dell’autrice. In seguito all’uscita del volume “Dove va la poesia?”, una stimolante occasione di confronto è stata organizzata a Seregno, grazie a Corrado Bagnoli e al circolo culturale “Seregn de la memoria”. La mia riflessione, che ho proposto in quella sede, fa riferimento all’intervento sul volume, ma si è arricchita di alcuni spunti […]

DSC_4111

“Mi sono inoltrato troppo dentro un sogno” – Poesie di Animikh Patra

Questi versi   Cade la sera estinguendo il fuoco della mia mente Presto sarà sera, e non devo diventare nulla Non è questo in sé meraviglia? Il peso dell’esagerazione è diventato montagna e la sera è uccello incapace di appollaiarsi sul ramo della vita Anche tu sei un poggio a forma di coscienza ripida Non poteva esserci concordia tra di […]

Dialoghi 3.0 Pino Pascali e Claudio Cintoli

Amavo il filo d’erba tramutato in ferita – Poesie di Stelvio Di Spigno da “Minimo umano”

Sprezzature   Non rispondo a nessuna domanda. Per esempio: cosa cercano gli uccelli profetici nei nostri quartieri famelici e ribelli? Cosa vuole da me l’incanto della sera oscillante tra i convegni delle spiagge? Appartenevo agli umani, il ceppo impervio, l’avida razza. Questo lo ricordo. Ogni abisso di luce che mi strappa la ragione, ogni anima buona come un pane spezzato, […]

Fondazione Museo Pino Pascali_Premio Pino Pascali 2020

“Smorzate per sempre il mio organo della parola” – Poesie di Sanghamitra Halder

Smorfia   Non sei ricordata nella tua interezza, sei nel muscolo, in tutto il corpo O sei lì che aspetti come onda o fosso in una qualche piega? Se le foglie sono agitate da un vento assente e non da uno spettro, mi sento leggenda O Assente! Grande è il mio desiderio di adattarti!   La gente se ne va […]

IMG_0295

Come una pietra senza pianto – Alberto Frigo recensisce “L’azzurro e l’obliquo” di Maria Luisa Colosimo

“L’azzurro e l’obliquo” di Maria Luisa Colosimo – parte 1 La raccolta di Maria Luisa Colosimo, edita nel 2017 da Lebeg, si colloca indubbiamente in un filone per così dire intimista, ammesso e non concesso che la poesia – e l’arte in generale – debbano necessariamente essere inserite in categorie al fine di poterne parlare correttamente. Approcciando la questione da […]

collagefaten

Sulle ali della poesia in Cina, Kolkata e Palestina il 2 e il 7 luglio a Villa Romana, Firenze

La Macchina Sognante e La Scuola Popolare di Villa Romana presentano 2 eventi dedicati alla poesia in Asia   Giovedì, 2 luglio, ore 19,30 Villa Romana 68, Firenze    Sulle ali della poesia in Cina: i poeti operai di Picun e i poeti della Scuola Enciclopedica Dal vasto e ricchissimo panorama della poesia cinese contemporanea, Federico Picerni, studioso di letteratura […]

11

La dura corteccia della tenerezza – Poesie di Uberto Stabile, tradotte da Clara Mitola

Tutto il mondo è patria   Sono nato a Valencia da un padre italiano e una madre gatta* sono stato charnego a Barcellona polacco nella Mancia e un churro nella mia città, mi hanno chiamato spagnoletto in Italia e a scuola maccheroni, in Andalusia sono “quello che parla raffinato”, gallelo a Cuba e in Messico gachupin, a Berlino mi hanno […]