Teatro

IMG_1785

L’ANGELO DEL RICOMINCIARE (o DEL QUADERNO) di Alessandra Gasparini

  Questa opera è stata rappresentata da ragazzi e ragazze delle scuole superiori, con la regia  e partecipazione di Alessandra Gasparini,  a Modena il 4 maggio 2019, nell’ambito di una giornata dedicata  al ruolo della poesia nei tempi bui.     L’ANGELO DEL RICOMINCIARE (o DEL QUADERNO)   VOCE FUORI CAMPO: Alle 23 e 57 del 31 dicembre 2018 eri […]

5 La noche de los lapices

CINEMA ARGENTINO E DITTATURA – PARTE I (di Grazia Fresu)

IL CINEMA ARGENTINO E LA DITTATURA di Grazia Fresu PRIMA PARTE Il cinema argentino possiede una straordinaria varietà di tematiche e di stili narrativi, nonché notevoli talenti nella direzione e nell’interpretazione che ne fanno una delle cinematografie contemporanee più interessanti. Già uscito dai confini latinoamericani sta guadagnando sempre più consensi nel mondo, a cominciare dalla Spagna con cui si realizzano […]

Scan-07DarioFowalterValeri

DARIO FO: IL MESTIERE DELL’ATTORE, intervista inedita di Walter Valeri

DARIO FO: IL MESTIERE DELL’ATTORE   di Walter Valeri   L’attore che si fa autore, inventa il suo linguaggio, ne sperimenta di nuovi o riabilita di antichi e trascurati, è un tema che in Italia conosciamo  dalle origini. Ora è la volta del corpo  dell’attore filtrato dall’esperienza del mimo francese, dalla drammaturgia basata sulla destrutturazione dei classici, l’ambientazione e la […]

ME65756289_553317115203618_4048899930893320192_n

FRECCE PER UNA FARETRA Terza parte – Mario Eleno

FRECCE PER UNA FARETRA Terza parte 80 Il teatro è un bambino ardimentoso che gioca e si mescola alla violenza della vita, crudelmente e senza inganni né trucchi; è mettere sul piatto della bilancia la propria ciccia, è rischiare tutto, fuori dalla scena, dentro la scena e poi fuori dalla scena, sulle strade difficilmente decifrabili; è una cosa per gente […]

Maschere-al-Museo-Internazionale-della-Maschera

I Sartori: Tra Maschere e Mascheramento Urbano, un esempio di arte sociale – Sarah Sartori

  Dopo la scomparsa del padre Amleto[1](1915-1962), Donato Sartori prosegue il proprio percorso di scultore e continua in Italia il rapporto con il Piccolo Teatro di Milano creando maschere per il Galileodi Brecht con la regia di Giorgio Strehler e per l’ Arlecchino Servitore di due padronicon Ferruccio Soleri. Nasce una nuova ed intensa collaborazione con il premio Nobel Dario […]

DSCF2955 1gc

FRECCE PER UNA FARETRA, Parte II – Mario Eleno

    32 L’obiettivo del teatro? Eccolo: tirare fuori dallo spazio emozionale dell’uomo e della donna, dalle acque del loro inconscio, dal mallo delle loro sensazioni, la realtà del gesto poetico inteso come atto d’innamoramento scenico. L’idea è di riuscirci attraverso l’intreccio di due corpi volti a diventare un fiore senza contorni. L’esito auspicabile sarà un evento di fiducia senza […]

censura

TEATRO AI TEMPI DELLA DITTATURA BRASILIANA (Anna Fresu)

IL TEATRO IN BRASILE NEGLI ANNI DELLA DITTATURA MILITARE (1964 – 1985)   “Il teatro è, per sua natura, un’arte di resistenza” (Ygor Fiori – attore e produttore teatrale) Molte furono le conseguenze che il teatro subì nel periodo della dittatura militare in Brasile. Molte furono le difficoltà, gli episodi che ne condizionarono la pratica, la drammaturgia, le interpretazioni e […]

11

FRECCE PER UNA FARETRA Parte I, Mario Eleno

    FRECCE PER UNA FARETRA 1 Il teatro è quando gli occhi ricominciano a meravigliarsi della meraviglia è  quando le orecchie sentono e finiscono per ascoltare è  quando le mani si tendono per tirare fuori dalle acque è  quando il fiuto riconosce le piste da cui lanciarsi contro i mostri inumani e abbietti è quando sulla lingua viene spalmato […]

4 conventillo d'epoca

I MIGRANTI ITALIANI NEL TEATRO ARGENTINO PARLAVANO COCOLICHE (MIX DI DIALETTI ITALIANI E SPAGNOLO), di Grazia Fresu

Alla fine della seconda metà del XIX secolo, una forte ondata migratoria partì dall’Italia verso l’Argentina, richiamata da una politica di popolamento delle numerose terre incolte, il cui scopo era lo sviluppo dell’attività agricola e di allevamento, per cui le braccia di coloni europei, in una terra poco popolata, erano di assoluta necessità, secondo la formula “civiltà o barbarie” di […]

6376805775_1bba189cc6_bnational Black Theater

50 ANNI DI TEATRO AFROAMERICANO, di Reginaldo Cerolini

Se vi trovate tra la Mr. Luther King Boulevard e Fifth Avenue, non siete giù nel gotha della chiccheria americana che vi fa ricordare con adulazione Colazione da Tiffany, ma vi trovate su, in piazza Barbara Ann Teer da dove parte la metropolitana di Dutchman, quindi vi trovate precisamente al National Black Theatre che proprio questo 2018 ha compiuto 50 […]