Istruzioni per cercare una casa in affitto (Parte II), di Hamid Barole Abdu, 2006

26ridotto

La Parte Prima del racconto, pubblicata in LMS n. 16, la trovate qui

 

0010

 

 

0011

 

0012

0013

0014

0015

 

0016

0017

0018

0019

 

hamid-barole-abdu

 

 

Hamid Barole Abdu (Asmara1953) è un poeta e scrittore eritreo. Dopo aver studiato letteratura in Eritrea, emigra in Italia nel  1974 e si stabilisce a Modena  dove lavora come operatore psichiatrico ed esperto interculturale. Ha realizzato diversi progetti di ricerca e studi sul fenomeno immigratorio, pubblicando numerosi articoli sull’argomento. Il suo primo libro di poesie Akhria – io sradicato poeta per fame, pubblicato nel 1996, ha ottenuto molti consensi dalla critica. I testi in esso contenuti sono stati utilizzati per la realizzazione di due spettacoli teatrali. Tra le altre opere: Eritrea: una cultura da salvare. Ufficio Stampa del Comune di Reggio Emilia, 1986; Sogni ed incubi di un clandestino. Udine, AIET, 2001; Seppellite la mia pelle in Africa. Modena, Artestampa, 2006; Il volo di Mohammed – poesie scelte. Lucca, LibertàEdizioni, 2010;  Rinnoversi in segni … erranti. Faenza (RA). Grafic Line, 2013.

 

 

 

 

 

 

Immagine in evidenza: Opera grafica di Irene De Matteis.

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista