arte

Sea-Watch-Italia

“Seguo le storie costruendo mosaici di storie” intervista al fumettista Gianluca Costantini, di Pina Piccolo

PINA PICCOLO – Gianluca Costantini, vignettista, graphic novelist, attivista per i diritti umani. Ci può parlare dell’evoluzione negli anni del suo stile particolare di coniugare parola e immagine?   GIANLUCA COSTANTINI – Ho iniziato a pubblicare storie a fumetti circa 25 anni fa, su alcune riviste underground sia italiane che straniere. Il mio disegno allora era molto diverso, molto più pieno […]

56360499_10218098373758239_5454988579115630592_n

Ognuno sta solo nel cuore degli acquisti… Parte III – Irene De Matteis

Sono approdata ai supermercati. Luoghi pieni d’indifferenza. Nella strada dove abito a Berlino le vittime dell’acquisto passivo si distribuiscono lungo un solo kilometro in almeno 10 diversi punti vendita. Tutto è ripartito dal reparto ortofrutta, guardando delle mele rosse che per farne una ce ne vogliono 3 dell’albero del nonno. Si entra nel supermercato con un desiderio e si rimane […]

riace

VIVERE RIACE: TESTIMONIANZE, BREVI DIARI, ANNOTAZIONI SPARSE

  Arrivammo a Riace dopo circa 4 ore di viaggio. Fino a lì ci aveva condotto un progetto di legalità, eravamo due adulti e un gruppo variegato di studenti. Fummo accolti in municipio e poi guidati lungo i vicoli e le loro botteghe. A ora di pranzo ci trovammo nella piazzetta principale del paese, brulicante di ragazzini appena usciti da […]

testata awp

Seconda fermata del progetto AfroWomenPoetry: il Togo (progetto a cura di Antonella Sinopoli, selezione a cura di P. Piccolo)

  Nell’ambito della partecipazione di LMS al progetto AfroWomenPoetry a cura di Antonella Sinopoli, offriamo un assaggio di 5 poete che fanno parte della seconda puntata, una fermata in suolo africano che ci ha fatto conoscere una gamma di scrittrici/fabulatrici/ poetry slammers diverse per età, estrazione sociale e poetica tutte provenienti da e che vivono in Togo. Attraverso brevi video […]

FauziGardenia

“Splendere come il ciondolo di una qualche stella perplessa”, poesie di Fawzi Karim

  Il profumo del gelso Chi di noi due sa a chi apparteniamo? Noi, con questa nostra faccia rugosa, a te? O tu, amante di strade senza ritorno, a noi? O piuttosto, è al boia che apparteniamo entrambi, oh Baghdad?   Attaccato alle maniche non mi resta che Il profumo del gelso, l’albero è un bel po’ che è sparito, […]

La realta' e' un velo

5 liriche dalla raccolta “Prigioni d’Autunno” di Paola Bidinelli

  Mai vorrei sentirmi sola eppure esserlo guardando il mare l’incalzare della marea la sua tristezza grigia il mistero la fecondità che mi prende dentro aspramente strappando il pianto sporco di sudore goccia a goccia fino a che sia materia lucida e dolente sulla pietra. Giunge l’abbraccio lugubre del buio il freddo di questo spazio angusto da dove spio sull’infinito […]

DSC_2305

Nereggiare pallido e assorto … (Reginaldo Cerolini)

  Correva l’anno 2016 quando, mi sono dato un compito: osservare l’immaginario del nero in Italia. Per farlo ho usato gli unici punti di riferimento mediatico, che ho qui a Como dove risiedo da poco più di un anno: L’Espresso, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere di Como, La Provincia, la radio, qualche libro etc. . […]

Lights in the City-1

Chi ha paura delle rose dalla parte pungente delle spine?! (Reginaldo Cerolini)

    Mi risuonano nella testa le parole trascritte da Zhaer nel suo diario– il giovane persiano che tentò la libertà inseguendo l’Europa con il “Cavallo di troia” ovvero, allacciandosi con una cintura ai tubi di un tir, e che da quel tir fu schiacciato nei pressi di Venezia – che dicono “Giardiniere, fammi entrare nel tuo giardino, anche io […]

griot-mag-victor-ehikhamenor-on-the-first-nigerian-pavilon-at-venice-biennale-and-damien-hirsts-cultural-appropriation

da “Griot” Victor Ehikhamenor | La prima volta della Nigeria alla Biennale di Venezia (Janine Gaelle)

How about now? è il titolo del primo padiglione della Nigeria alla 57esima edizione della Biennale di Venezia. “Era ora!” mi verrebbe da rispondere. Anche perché a Venezia l’Africa si fa soprattutto notare per la sua assenza, cominciando dal padiglione centrale, curato dalla francese Christine Macel, che ne espone solo un pugno di artisti. Oltre a questo, solo 8 paesi […]

thecut

dal libro “The Cut – Lo strappo – Voci del cambiamento” sulle MGF (Valentina Mmaka)

Nel 2011, la scrittrice e giornalista Valentina Mmaka, figlia di genitori italiani di origini greche, cresciuta in Sud Africa ai tempi dell’apartheid, fonda a Cape Town il Gugu Women Lab, un collettivo di donne sudafricane e migranti da altri paesi africani con le quali lavora ad un progetto di scrittura finalizzato a individuare il legame tra lo spazio e l’impatto […]