La macchina sognante num. 20

Raccolta “La macchina sognante” – numero 20

Agitu134737627_10158857583857645_1474515627067197933_n

In memoriam Agitu Ideo Gudeta

Per ricordare Agitu Ideo Gudeta, figura di donna dirompente ed esemplare,  sospesa tra mondi e continenti tuttavia in grado di dirigere le proprie  energie verso idee, lotte e progetti che indicano una via alternativa al vivere insieme sulla terra e di rapportarsi ad essa (tutti temi di cui si occupa la rivista). Si è parlato molto del significato della sua […]

i soldi non puzzano125982963_3847214405330390_6008768362536027006_n

PIOGGIA DORATA / Un racconto di Paolo Polvani

Via Nazareno Della Rocca è lunga e trafficata. Sono pochi quelli che percorrendola alzano gli occhi verso gli anonimi palazzi, a scrutare chi si nasconda dietro quelle finestre chiuse, ad ammirare la cascata di verde che qualche balcone lascia penzolare verso la strada, e in quella giornata di fine estate, domenica, chi avrà visto ad un secondo piano una finestra […]

Cresce-dentro-di-me-

“Un poeta messo al bando nel cuore dell’Europa”. Una nuova raccolta di versi di Gëzim Hajdari – di Fulvio Pezzarossa

Articolo in parte ripreso da quello pubblicato il 20 aprile 2020 su Insula europea    http://www.insulaeuropea.eu/2020/04/20/morire-in-altra-lingua-nuovi-versi-dallesilio-di-gezim-hajdari-di-fulvio-pezzarossa/   Considerato da anni il maggiore esponente della produzione di testi poetici tra le figure uscite dalla migrazione, Gëzim Hajdari offre alle nostre lettere un nuovo e rilevante contributo, nel caparbio progetto di misurarsi col paradigma del presente che tutto appiattisce, frammenta, disconosce e […]

Baciammo9788875417796_0_221_0_75

brani da “BACIAMMO LA TERRA: L’odissea di un migrante dal Somaliland al Mar Mediterraneo, di Mohamed Hussein Geeldoon, trad. Raphael D’Abdon

In anteprima, per gentile concessione della Gaspari editore, in commercio dal 3 dicembre 2020   Questo è un racconto dettagliato – uno dei migliori che abbia letto – su cosa significhi essere un migrante somalo in cerca di un futuro migliore, lontano dalla vita precaria della penisola somala. Un racconto meraviglioso, intelligente, ben strutturato e avvincente. Una lettura che consiglio […]

yarmouk

“IL PIANISTA DI YARMOUK” E QUELLA SPERANZA DA CUI RIPARTIRE, di Francesca Girani

  Quando ho iniziato a lavorare e fare ricerca sulla tesi di Laurea triennale, la pandemia da Coronavirus era in corso da qualche mese e c’era nell’aria un barlume di speranza che presto tutto sarebbe finito. Ora, a distanza di oltre nove mesi, questo virus globale continua a minacciare tutti senza distinzione e tutta la fiducia sembra essere svanita. Si […]

unnamedRucksackwithpeople

Lettera alla terra in tempo di crisi, di Ashraf Fayadh – Il progetto Rucksack e l’appello per la seconda edizione 2021

Nell’ambito del Progetto  internazionale Rucksack, A Global Poetry Patchwork, lanciato dall’artista e poeta Antje Stehn e dall’associazione Poetry Is My Passion, al quale La Macchina Sognante e The Dreaming Machine hanno avuto l’onore di partecipare nell’autunno del 2020, abbiamo letto la poesia di Ashraf Fayadh, “Lettera alla Terra in tempo di crisi”, sia nell’originale inglese che nella traduzione italiana. In […]

Finestra pietra edera LMS 20 per copertina

Purché ci resti Itaca: nelle radici una speranza per dopodomani. La voce di Consolo – Ada Bellanova

Ripensare i luoghi in forma di idillio. Il dramma di Ulisse e di Ifigenia.   (SECONDA PARTE – PRECEDENTE SUL NUM: 19) Senza la letteratura Itaca sarebbe semplicemente una piccola isola greca nel Mediterraneo. Invece Omero, la tradizione, le invenzioni letterarie l’hanno resa il luogo per eccellenza delle radici e della memoria, la patria ritrovata dopo un lungo viaggio: l’hanno trasformata […]

62749_1466613301-carceriaffollate-0

NON BASTA DIRE: testi teatrali di Alberto Todeschini, introduzione Iles Braghetto (1990)

    Quelli che seguono sono alcuni testi di canzoni e monologhi dello spettacolo realizzato in carcere durante un seminario-laboratorio del 1989 dal Centro Maschere e Strutture Gestuali diretto da Donato Sartori, presso la Casa di Reclusione di Padova. Il seminario si è concluso con uno spettacolo rappresentato all’interno del carcere il 27 gennaio, 1990 e, successivamente, il 31 marzo, […]

lo senti il mare bassa

DIALOGO DI UNA MADRE E DI UN FIGLIO SULLA DIPENDENZA, di Reginaldo Cerolini e Giuseppina Battistotti

  PREMESSA Ho appena finito l’intervista con mamma, al secolo Giuseppina Angela Battistotti in Cerolini. Ascolto Luigi Tenco Ballate e Canzoni nel vecchio vinile Lesaphon Vertical di papà. Sull’immagine del pc, in cui sto scrivendo, la piccola grande famiglia Cerolini, è riunita con stupore e gioia nel patio di San Giovanni in Monte (Bologna) a festeggiare la mia laurea Magistrale […]

028

Qualche considerazione sul metodo, di Gaius Tsaamo

  È spesso interessante osservare un quadro, un’opera d’arte e cercare di capire il suo significato profondo. Cercare di vedere quello che voleva esprimere l’autore e anche quello che l’opera riesce a suscitare in noi come emozione. La verità è che al di là dell’effetto voluto dall’autore, un’opera d’arte provoca in noi emozioni vari che dipendono dalla nostra sensibilità e […]