home page

In primo piano in La macchina sognante num. 13

utopia-10285555

E se davvero la soluzione fosse l’utopia? di Rachele Baccichet

(per gentile concessione di Agenzia di stampa giovanile www.agenziagiovanile.it – che ha pubblicato l’articolo in data 08/10/2018) “Historia magistra vitae” scriveva Cicerone. Ma la storia può davvero insegnarci qualcosa? Una riflessione sul “moto storico”, sul suo andamento e sulle problematiche attuali partendo da dove si sono formate le radici dell’Occidente, dai classici della cultura greca e latina. Questo è ciò […]

tumblr_olrxqoIsp91vmgdswo1_1280-1140x570

LETTERA AD UN MIGRANTE, di Reginaldo Cerolini

Ho trovato nella periferia di una fabbrica abbandonata, scritta col carbone su un muro biancheggiante questa lettera senza mittente. Mi sono fermato e l’ho letta.  Mi sono chiesto come sia possibile che qualcuno potesse averlo scritto senza firmarsi. Un gesto senza audacia? L’inutilità di un riferimento personale? Chissà. Ho deciso di trascriverla, nella speranza -ahimè troppo utopistica- che funga da […]

agrupacion afroxango

IL POPOLO “INVISIBILE”: GLI AFRODISCENDENTI D’ARGENTINA (Anna Fresu)

“TANGO NEGRO, TANGO NEGRO / I TAMBURI HANNO SMESSO DI SUONARE” STORIA DEGLI AFRODISCENDENTI IN ARGENTINA a cura di Anna Fresu Con la risoluzione 68/237, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il periodo 2015-2024 Decennio Internazionale degli Afrodiscendenti nel mondo (Popolo di discendenza africana: riconoscimento, giustizia e sviluppo), “come necessità di rafforzare la cooperazione nazionale, regionale e internazionale in […]

In primo piano in Poesia

13-1140x570

La tempesta si fiuta da lontano, poesie edite ed inedite di Anna Lombardo

Questa Poesia   Questa poesia è per chi non si è spenta nelle squadrature di case, nei sentieri di ragnatele   Per chi non è più tornata e per chi dal fondo degli oceani non offre lacrima o dolore agli accesi schermi attraccati alle pupille   Questi stanchi versi sono per chi è allegra con un rosso vivo di mare […]

IMG_7761

(da) NOSTALGIA DEL PRESENTE di Walter Valeri I.C.O.N disegni di Gilda Sancisi

  I Scende la morte ogni notte sulle  mie labbra beve il latte dei baci non dati.   II S’ingolfa d’acqua nell’ala del buio affoga nelle guance  alla finestra la bracciata dove per sempre sprofonda  e chiudono le luci.   III Che ore sono?  è l’ora che segna  d’orrore le stelle se già tace l’allodola nell’impaglio del giorno ma non […]

In primo piano in Narrativa

COPERTINA

Brani da “La storia scartata” (Terre d’Ulivi Edizioni novembre 2018) di Bartolomeo Bellanova

  Questa giornata trascorsa a Firenze con l’amata Penelope è per me un assaggio di eterno regalatomi nel giorno del mio cinquantesimo compleanno per qualche sconosciuto merito guadagnato in questa grigia esistenza. Inizia leggera, senza parole, con la stessa tenue serenità con la quale iniziano le domeniche trascorse insieme, tutte, anche quelle domestiche. Emozionati come bambini al primo viaggio di […]

tumblr_ohtev1KQtb1vmgdswo1_1280-2-350x250

Un uomo ucciso a calci, di Pablo Palacio

Un uomo ucciso a calci Pablo Palacio Traduzione di Alice Piccone Gli Eccentrici, Edizioni Arcoiris, 2018 La storiella Temi di grandissima importanza sociologica o politica sono all’ordine del giorno: la questione del Marocco, i sistemi coloniali francese e spagnolo, il grande problema della finanza, l’identità dell’Europa feudale e dell’America coloniale, la difficile questione della provenienza dei primi abitanti di questo continente, […]

tumblr_ohs1neK1qk1vmgdswo1_1280-2-800x570

“Sogno 1”, da “La rivoluzione dei tarli” (Prospero 2018) di Lucia Grassiccia

Sogno #1 All’orizzonte compare questa torre bagnata dal mare. Bella, di sana costituzione. La pietra delinea disordinati i suoi profili, la pietra irruvidisce solo guardata. Uno strato di macerie incolori giace sul lato nord. Sono secoli che l’acqua corteggia le fondamenta di questa torre di aria spagnola, affiancando i passi degli uomini, delle donne, di bambini a caccia di giochi […]

In primo piano in Interviste e recensioni

athenes landscapes 175x210 canapa garzati pigmenti 2018

MAURO PIPANI: UN PITTORE CHE INCANTA CON TENERA MAESTRIA – Walter Valeri

La pittura di Mauro Pipani, al di là dei temi trattati, incanta, rimanda immediatamente ai riverberi brucianti del sole, alla luce maternale dell’Adriatico, all’odore salmastro e acuto delle alghe. Scorre sotto i nostri occhi e ci cattura prima ancora di esistere. Descrive con tenera maestria un sentire che appartiene intimamente alla riviera romagnola, ai i pittori che hanno attinto a […]

copertina

Dimentica chi sono di Griselda Doka – Note di lettura di Bartolomeo Bellanova

Questa raccolta è per me il diario di un viaggio fisico, ancor prima che interiore, intrapreso dall’autrice che si esplora nel profondo fino a scarnificarsi l’anima a causa dell’assenza dell’amore perso, ritrovato e riperso nel continuo alternarsi di passioni corporali e mentali. L’incipit invita il lettore a partire insieme per questo cammino, per  questa ricerca tormentata di sé: “Dimentica chi […]

In primo piano in Saggi

20046676_1567015536704091_3985685991256826620_n-697x570

Il neurocapitalismo e la nuova servitù volontaria – di Giorgio Griziotti

(per gentile concessione di Effimera che ha pubblicato la traduzione italiana dell’articolo di Giorgio Griziotti uscito in francese per AOC il 3/12/18). **** Vivete in modo tale che nulla più vi appartiene. Eppure questo padrone ha solo due occhi, due mani, un corpo, niente di più di quanto abbia l’ultimo abitante dell’infinito numero delle nostre città. Ciò che egli ha in […]

rangel_2

MARTÍN RANGEL: POESIA ELETTRONICA MESSICANA ATTUALE (Luis Correa Díaz)

“Soy una máquina y no puedo olvidar” di Martín Rangel: poesia elettronica [simulatamente robotica] messicana attuale1 Luis Correa-Díaz University of Georgia / Academia Chilena de la Lengua http://www.rom.uga.edu/directory/luis-correa-díaz-0 Traduzione di Lucia Cupertino Sulla base della recente comparsa dell’Antología de poesía electrónica (2018) sul sito web del Centro de Cultura Digital de México, contenente i lavori diversi e multi-modali/media di 6 […]

All-focus

Nell’ora della rivolta. Dalle manifestazioni di Parigi – Jessy Simonini

  Forse, per capire qualcosa di ciò che sta succedendo in Francia nelle ultime settimane, basta un semplice fotogramma. Un’immagine nella quale si condensa la violenza di classe, esercitata, performata, esposta quasi con l’orgoglio di chi ha in mano le redini del potere e si sente intoccabile. I sociologi Monique Pinçon-Charlot et Michel Pinçon qualche anno fa hanno scritto un […]

In primo piano in Teatro

Impastato_3

FELICIA: I VOLTI DELLA MADRE DI PEPPINO IMPASTATO

FELICIA. FRAMMENTI DI FELICIA IMPASTATO. di Gianni Antonio Palumbo La pièce di Teodora Mastrototaro si configura come un monologo di Felicia Impastato, madre di Peppino, “militante dell’antimafia sociale”, in una riuscita tessitura di lingua e dialetto siciliano. Le oscillazioni di un’anima ferita sono sapientemente rese attraverso la continua e straniante variazione dei registri. Alla memoria della figura del figlio sono […]

DSC_1023

ASPETTO CHE GLI ANIMALI PREISTORICI MI SBRANINO, SONO IL CIBO – Alessandra Gasparini

ASPETTO CHE GLI ANIMALI PREISTORICI MI SBRANINO, SONO IL CIBO Parte prima SCENA 1 MUSICA. RAGAZZA ESPONE AL PUBBLICO UN CARTELLONE CON SOPRA SCRITTO: ASPETTO CHE GLI ANIMALI PREISTORICI MI SBRANINO POI LO APPOGGIA PER TERRA E MOSTRA UN ALTRO CARTELLONE CON SOPRA SCRITTO: SONO IL CIBO UOMO:   (PRONUNCIA LA FRASE MOLTO VELOCEMENTE, RENDENDOLA QUASI INCOMPRENSIBILE, COME NELLA PUBBLICITA’ […]

6376805775_1bba189cc6_bnational Black Theater

50 ANNI DI TEATRO AFROAMERICANO, di Reginaldo Cerolini

Se vi trovate tra la Mr. Luther King Boulevard e Fifth Avenue, non siete giù nel gotha della chiccheria americana che vi fa ricordare con adulazione Colazione da Tiffany, ma vi trovate su, in piazza Barbara Ann Teer da dove parte la metropolitana di Dutchman, quindi vi trovate precisamente al National Black Theatre che proprio questo 2018 ha compiuto 50 […]

In primo piano in Sconfinanti

3

SCRITTI MINORI, a cura di Reginaldo Cerolini

È così riposante -talvolta- essere minori, come il correlativo oggettivo dell’esistenza senza valore, per poter così, si fa per dire, venire trovati come fiori rari o diffusi -del resto è un’eventualità che oscilla fra la capacità di osservare e l’avidità mercenaria delle mani- perché può darsi che questo evento sia un incontro e putacaso fecondo. Reciprocità nell’anonimato rivelato? Chissà… Mi […]

49790928_302987386990991_4145321993933160448_n

Selezione da “Ponti di corda” – Anna Fresu (Temperino rosso edizioni 2018)

MIA MADRE   Di mia madre è rimasto il suo sorriso, il canto del mattino, l’arma bianca della parola contro l’ingiustizia, il racconto di maggio: di un vestito fatto di seta di paracadute, il viaggio di nozze su un carretto, il tempo lento e lieve in riva al mare appeso a un filo in una cruna d’ago.   Mio padre […]