home page

In primo piano in La macchina sognante num. 18

Mani fiammella IMG 0525

Saleh Diab Era la vita – traduzioni inedite di Mia Lecomte

(Immagine di Francesca Brà dalla Fotogallery) Un air blanc Il y a des lys que fréquentent la pluie et les étoiles un air blanc une forêt qui renoue avec les arbres amour ô dimanche qui fredonne dans le miroir ô neige qui écoute la neige   Un’aria bianca Ci sono gigli che praticano pioggia e stelle un’aria bianca una foresta […]

marie claude

Due poesie di Marie-Claude San Juan (trad. a cura di Sana Darghmouni)

Smettetela Smettetela di celebrare i massacri Smettetela di celebrare dei nomi Smettetela di celebrare i fantasmi Questo sangue coagulato Veleno di odio Lievito di razzismo Ahmed Azeggah Che cosa abbiamo imparato? A vivere senza sprofondare nell’odio. René-Jean Clot   Potremmo inventare una bugia rotonda come un cristallo di limone acido sulle ferite degli aguzzini. Perché nel terrore delle risate il […]

Amore verbo intransitivo De Andrade

Amare, verbo intransitivo, di Mário de Andrade

Amare, verbo intransitivo di Mário de Andrade vol. 39 collana Gli Eccentrici Edizioni Arcoiris La porta della stanza si aprì e loro uscirono nel corridoio. Infilandosi i guanti Sousa Costa fece per congedarsi: «Fa freddo». Lei molto garbata e semplice: «A San Paolo gli ultimi freddi invernali sono un pericolo». Le venne in mente altro e trattenne la mano di lui […]

IMG_4606

MING DI: QUANDO LA PIOGGIA ERA UN UCCELLO, POESIA TRA L’ANTICA CINA E LA LINEA DI FRONTIERA (a cura di Lucia Cupertino)

TRE POESIE DI MING DI Traduzione italiana di Lucia Cupertino (a partire dalla versione di Radina Dimitrova) APRILE Presto verrà la stagione delle piogge, di nuovo mi assale l’angoscia. Nella remota antichità, la pioggia era un uccello; a volte volava oltre il cielo e più lontano andava, più vasto diveniva il firmamento e si perdeva nell’infinito, ma l’uccello tornava sempre […]

In primo piano in Poesia

Screen Shot 2020-04-30 at 23.22.05

Poesie dal laboratorio del Premio Lighea, per giovani poeti, a cura di Maria Grazia insinga

Il Premio Lighea – ideato da Maria Grazia Insinga con l’obiettivo di promuovere la poesia contemporanea e il fare poetico, organizzato dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella con il sostegno dell’Assessorato per i Beni Culturali e l’Identità Siciliana – nasce in Sicilia, a Capo d’Orlando, di fronte all’arcipelago eoliano proprio dove è nata la poesia di Lucio Piccolo. Per due […]

5

Ho cercato di catturare il pony nella mia testa: Trevino L. Brings Plenty, Sy Hoahwah e Julian Talamantez Brolaski, tre poeti nativi americani tradotti da Alessandro Brusa

Trevino L. Brings Plenty Portland NordEst   Vedo una donna piangere sulla porta di casa i figli persi, di nuovo affidati ai servizi sociali e conoscendo la dura strada che avrà ancora da percorrere, nel mio cervello la cartografia del disastro.   Il mio cervello vede già i suoi figli farsi strada nel meccanismo e i suoi nipoti venirne fagocitati; […]

Manianima IMG 0559

Morte di un poeta di Hassan Najmi (trad. a cura di Sana Darghmouni)

Morte di un poeta (Alla memoria di S’id Sma’li Poeta, drammaturgo e amico)   Non mi fido di questa mattina. Non è mio questo sole. Mi tradirà come ha tradito te (ho saputo che te ne sei andato). Ho trovato, al mio risveglio, il mio volto muto. All’improvviso come se sotto la mia pelle ci fosse la depressione dell’eternità. E […]

In primo piano in Narrativa

All-focus

STORIE DI UN TEMPO BREVE (… anzi, brevissimo): DUE MICRORACCONTI DI ANNA FRESU

La brevità è la mia misura, il bisogno di fermare l’attimo, cogliere l’essenza. È lo spirito del nostro tempo che fugge, delle comunicazioni sempre più rapide e stringate, della concentrazione necessaria per afferrare il senso di una storia: tempo di twitter, instagram, facebook; tempo breve, tempo da non perdere. Poche o nessuna descrizione, dispersione o psicologismi, si entra subito nel […]

Foto per articolo IL CACO

Il Caco e il Grillo: tra mythos e realtà – Laura Brunelli II parte

(La prima parte intitolata IL CACO  stata pubblicata sul NUM. 14 del 31/03/2019) me adora camminare in totale libertà, senza essere in competizione né con gli altri né tanto meno con sé stessa, si ritrova specie con l’estate in uno stato di completo vagabondare. A volte oserei dire di grazia, in luoghi nuovi ma anche in spazi già percorsi. Il […]

Copertina

I bambini spaccapietre – L’infanzia negata in Benin di Felicia Buonomo (Aut Aut Edizioni 2020)

I bambini spaccapietre – l’infanzia negata in Benin nasce come video reportage giornalistico e fotografico, trasmesso da RAI 3, con lo scopo di documentare il fenomeno dei concasseurs, i bambini spaccapietre, odiosa  realtà diffusa nella zona collinare di Dassa, in Benin. Questi bimbi,  già dall’età di un anno, vengono costretti a spaccare pietre dieci ore al giorno, imitando quello che […]

14

LACRIME DI LATTE, di Tullio Bugari

  “Il mio bambino piange, devo allattarlo” implora Cesira ai fascisti che l’hanno catturata all’alba ma quelli non cedono fanno gli spavaldi vogliono terrorizzare quei contadini figli della terra, prima i Carbonari, riva destra del Musone, ignari sulla porta è ora di colazione hanno già governato le bestie e guardano in cielo una pioggerella fitta e fastidiosa che inzuppa la […]

In primo piano in Interviste e recensioni

Nabba o las caídas - 25.02.2020 - Jhon Fredy Vargas Rojas - Huila - Pitalito - Foto Andrés Montes Zuluaga LO

NABBA: MADRE TERRA, GENOCIDI E ACTION ART IN COLOMBIA

INTERVISTA ALL’ARTISTA INTERDISCIPLINARE ANDRÉS MONTES ZULUAGA A CURA DI LUCIA CUPERTINO     Lucia Cupertino: Qual è la situazione attuale in Colombia, sul piano delle libertà e dei diritti umani? Andrés Montes Zuluaga: Sfortunatamente, in Colombia, il genocidio è un crimine ancora troppo frequente, figlio di una tanatopolitica che priorizza preservare i rapporti economici, politici e sociali che concedono innumerevoli […]

Tante mani IMG 0557

COVID 19 nelle carceri USA – intervista a Jean Trounstine di Walter Valeri

In questo momento negli USA i contagi da COVID 19 superano la cifra terribile e impressionante di un milione. Inoltre,  a tutt’oggi, l’epidemia non accenna a diminuire. Con la diffusione del Coronavirus nelle carceri dello Stato del Massachusett  sono molte le proteste. Le carceri soffrono di un affollamento eccessivo per affrontare questa emergenza e la popolazione carceraria andrebbe diradata immediatamente […]

3 barcone

Vita da rifugiato siriano. Il viaggio di Mahmoud di Saida Hamouyehy

Ho dei ricordi bellissimi della Siria perché quando ero più piccola guardavo tanti telefilm siriani che mi avevano fatto innamorare di questo paese, peccato però che la guerra abbia rovinato tutto. La guerra civile in Siria è iniziata con alcune manifestazioni di protesta nel marzo del 2011, nel contesto delle cosiddette “Primavere arabe”, per poi trasformarsi nel 2012 in una […]

ponte

WUHAN: ANTICHI BRONZI, PUNK E DIARI DI QUARANTENA (Intervista alla sinologa Radina Dimitrova, a cura di Lucia Cupertino)

  RACCONTIAMO WUHAN INTERVISTA DI LUCIA CUPERTINO A RADINA DIMITROVA Lucia Cupertino: Benvenuta al sofà virtuale de La macchina sognante. Nel 2020, Wuhan ha fatto capolino nella mappa mentale di molte persone nel mondo, tuttavia sappiamo molto poco di questa città, se non per la questione del coronavirus. Ci farebbe piacere che condividessi con noi la tua esperienza di sinologa […]

In primo piano in Saggi

Atalayar_Camerun (1)

Il paradosso della Sardina, Parte II -La “crisi anglofona” di Gajus Tsaamo

  Avete presente quei film sul tempo dove i protagonisti devono tornare indietro nel tempo per cercare di cambiare eventi o situazioni del passato che hanno modificato (in genere negativamente) il futuro? Beh, diciamo che se qualcuno fosse andato indietro nel tempo a consigliare alle parti in causa ad agire diversamente, non è detto che le cose sarebbero stati migliori […]

Mosaici1

QUANDO L’ARTE RIFLETTE SU SE’ STESSA: L’ESEMPIO DEL SATYRICON – Matteo Rimondini

Nel 1981 Italo Calvino pubblicava un articolo su l’Espresso, “Italiani, vi esorto ai classici”, destinato poi a diventare un libro, Perché leggere i classici pubblicato postumo sotto forma di raccolta di saggi nel 1991 da Mondadori, che illustra attraverso diversi punti il valore e il concetto di “classico”. Un classico è un libro che non ha mai finito di dire […]

dispersione-scolastica-in-italia

La dispersione scolastica in Italia è un problema molto serio di Andrea Genzone, pubblicato da LeNiUS il 21 gennaio 2020

L’articolo fa parte delle azioni di comunicazione del  progetto l’Atlante dei Talenti. Il progetto, promosso da Fondazione Archè di Quarto Oggiaro, Milano, in collaborazione con Fondazione Giacomo Brodolini e le Acli milanesi, si rivolge ai giovani tra gli 11 e i 19 anni residenti nel quartiere, e li coinvolge in laboratori educativi, di orientamento, di scoperta del mondo del lavoro, […]

deserto

EUROPA MULTICULTURALE, MODERNA E IN CRISI D’IDENTITÀ LO SPAZIO EUROPEO SECONDO TARIQ RAMADAN di Giulia Venturini

EUROPA MULTICULTURALE, MODERNA E IN CRISI D’IDENTITÀ LO SPAZIO EUROPEO SECONDO TARIQ RAMADAN   L’Europa è un coacervo di culture e di etnie differenti. Scelto come propria terra d’elezione da parte di chi ha lasciato il proprio paese d’origine, il Vecchio Continente è oggi popolato da un gran numero di minoranze, differenti per provenienza e per credo. Tra queste una […]

In primo piano in Teatro

Nabba o las caídas - 25.02.2020 - Jhon Fredy Vargas Rojas - Huila - Pitalito - Foto Andrés Montes Zuluaga LO

NABBA: MADRE TERRA, GENOCIDI E ACTION ART IN COLOMBIA

INTERVISTA ALL’ARTISTA INTERDISCIPLINARE ANDRÉS MONTES ZULUAGA A CURA DI LUCIA CUPERTINO     Lucia Cupertino: Qual è la situazione attuale in Colombia, sul piano delle libertà e dei diritti umani? Andrés Montes Zuluaga: Sfortunatamente, in Colombia, il genocidio è un crimine ancora troppo frequente, figlio di una tanatopolitica che priorizza preservare i rapporti economici, politici e sociali che concedono innumerevoli […]

Diana Martínez

GROTTESCO E QUOTIDIANO: “INCORONAZIONE” DI LAURA SZWARC

INCORONAZIONE Laura Szwarc (traduzione di Lucia Cupertino)   A Susana S. Una giovane donna cerca di parlare al telefono o al cellulare da un paese all’altro (dalla Spagna all’Argentina, ad esempio). A volte ci riesce. Mentre parla, dal momento che il volume del cellulare è sempre molto alto, si arrivano a percepire e ad ascoltare, dall’altra parte, il respiro di […]

Sabbia-2_imagefullwide

SABBIA IL CLIMA O IL TEATRO DEI CAMBIAMENTI di Michele Trotter

Il regista racconta lo spettacolo di teatro creato insieme a 10 studenti delle scuole superiori del Trentino nell’ambito del progetto “Visto Climatico”(1), promosso dall’Associazione Viração&Jangada   Teoricamente esistono infiniti modi per raccontare qualcosa a qualcuno. Da regista non posso che ritenermi fortunato, perché raccontare attraverso il teatro oggi vuol dire confrontarsi con una ipotetica vastissima interpretabilità di ciò che si […]

10

FACCIA A FACCIA (Parte II, Scene 2 – 7) di Patrizio Cigliano

SCENA 2 Luce. Salèm è solo. Consulta un dossier che ha in mano. Si legge 4723. Prende un walkietalkie. SALÈM (al Walkie-Talkie) Colonnello Salèm. Portate alla stanza 7 il 4723. Grazie. (attacca) …4723… Continua a leggere. Si ferma. Riprende il walkie-talkie. SALÈM …Colonnello Salèm. Chi si occupa del 4724? … Farìd Atràsh? …Mi sembra un po’ esagerato! … Bene. (interrompe […]

In primo piano in Sconfinanti

IMG_4606

MING DI: QUANDO LA PIOGGIA ERA UN UCCELLO, POESIA TRA L’ANTICA CINA E LA LINEA DI FRONTIERA (a cura di Lucia Cupertino)

TRE POESIE DI MING DI Traduzione italiana di Lucia Cupertino (a partire dalla versione di Radina Dimitrova) APRILE Presto verrà la stagione delle piogge, di nuovo mi assale l’angoscia. Nella remota antichità, la pioggia era un uccello; a volte volava oltre il cielo e più lontano andava, più vasto diveniva il firmamento e si perdeva nell’infinito, ma l’uccello tornava sempre […]

20

Segnando i confini dell’orma che siamo – Poesie di Dorys Contreras

A MARIO E ANNA (versione italiana) Ci sono incontri che ti segnano, incontri tra anime, dove le parole diventano carezze e i cuori si riconoscono mettendo da parte barriere e certezze. Mario, poeta della parola incarnata. Dimmi chi rende forti le tue braccia per scavare profondo in quegli inferni dell’oblio alla ricerca di un po’ di quella pace oltraggiata. Ana, […]

Figura-3-Abu-Qadim-Haqq-dipinto-preparatorio-per-The-Book-of-Drexciya-Vol.-1

da Roots&Routes, “Genealogie dell’Afrofuturismo: la black sci-fi per finirla con l’Umanesimo”, di Claudia Attimonelli

Prima pubblicazione in Roots & Routes, nell’ambito del ricco  numero di gennaio 2020  dedicato all’Afrofuturismo. Una tempesta contemporanea: l’Angelus Novus Afrofuturista Nato nell’alveo della diaspora africano-americana degli anni Novanta, l’Afrofuturismo parte da alcuni assunti fondamentali che si possono sintetizzare nell’omologia tra schiavo, alieno e robot e nell’esclusione dei neri dall’ordine del discorso sul futuro e sullo sviluppo tecnologico, tanto che […]