Lucia Cupertino

Riguardo il macchinista

Lucia Cupertino

LUCIA CUPERTINO (1986, Polignano a Mare). Scrittrice, antropologa culturale e traduttrice. Laureata in Antropologia culturale ed etnologia (Università di Bologna), ha conseguito un Master in Antropologia delle Americhe (Università Complutense di Madrid) con tesi sulla traduzione di fonti letterarie nahuatl. Vive da tempo tra America latina e Italia, con soggiorni più brevi in Australia, Germania e Spagna, legati a progetti di ricerca, educativi e di agroecologia. Scrive in italiano e spagnolo e ha pubblicato: Mar di Tasman (Isola, Bologna, 2014); Non ha tetto la mia casa - No tiene techo mi casa (Casa de poesía, San José, 2016, in italiano e spagnolo, Premio comunitarismo di Versante Ripido); il libro-origami Cinco poemas de Lucia Cupertino (Los ablucionistas, Città del Messico, 2017). Suoi lavori poetici e di narrativa sono apparsi in riviste e antologie italiane e internazionali. Parte della sua opera è stata tradotta in inglese, cinese, spagnolo, bengali e albanese. È curatrice di 43 poeti per Ayotzinapa. Voci per il Messico e i suoi desaparecidos (Arcoiris, Salerno, 2016, menzione critica nel Premio di traduzione letteraria Lilec – Università di Bologna); Muovimenti. Segnali da un mondo viandante (Terre d’Ulivi, Lecce, 2016) e Canodromo di Bárbara Belloc (Fili d’Aquilone, Roma, 2018). Membro della giuria del Premio Trilce 2018, Sydney, in collaborazione con l’Instituto Cervantes. Cofondatrice della web di scritture dal mondo www.lamacchinasognante.com, con la quale promuove iniziative letterarie e culturali in Italia e all’estero.

Pagina archivio del macchinista
Menino Xavante Semente Valente 2 - Jade Rainho y Allyson Alapont

JADE RAINHO: GLI OCCHI SULLA SELVA DI UNA GIOVANE DOCUMENTARISTA BRASILIANA (Intervista di Lucia Cupertino)

Intervista e traduzione a cura di Lucia Cupertino Qualche anno fa, in una giornata berlinese soleggiata, mi ritrovai a prendere un bus che mi avrebbe portato a Francoforte e a notare una ragazza brasiliana in difficoltà, portava la custodia della sua chitarra e altri bagagli, le diedi una mano e da lì cominciammo a parlare in portugnolo. Immaginavo un viaggio […]

Sônia Bone Guajajara

Amazzonia – Il piromane ha nome e cognome (di Loretta Emiri)

Amazzonia – Il piromane ha nome e cognome Loretta Emiri, 10-09-19 Ciclicamente, il mondo intero parla dell’Amazzonia brasiliana. Lo ha fatto in occasione delle epidemie introdotte tra gli yanomami dagli operai della strada e dai cercatori d’oro, in occasione dell’assassinio di leader indigeni e difensori dei diritti civili, lo fa oggi per gli incendi dolosi che stanno distruggendo ciò che […]

Amazon Shouts_Alfredo Soderguit

AMAZON SHOUTS! BANDO PER ARTISTI, INVIA LA TUA OPERA PER L’AMAZZONIA

L’Instituto de Leitura Quindim (Caxias do Sul, Brasile) ha lanciato un bando per costruire un database con immagini, testi, foto, opere di carattere simbolico, artistico, didattico, scientifico sul tema dell’Amazzonia. Questo serbatoio di materiali sarà liberamente disponibile all’accesso di persone, organizzazioni e istituzioni che desiderano utilizzarlo al fine di sensibilizzare sul tema e generare un impatto positivo. Siamo lieti di […]

47190325_329509674302572_4449743627991646208_n-1140x570

IL DARIO DI FRANCESCA GARGALLO IN BRASILE: SUI LUOGHI DEL DISASTRO DEL FIUME DOCE, traduzione di Lucia Cupertino

Per la sua attinenza a quanto sta accadendo oggi in Amazzonia, rilanciamo questi testi pubblicati  nel numero 13 de La Macchina Sognante, di gennaio 2019. Addentrarsi nei luoghi del disastro ambientale e della memoria Traduzione di Lucia Cupertino Questa è la lettera che ho scritto per mia figlia e tre delle mie migliori amiche, dopo una giornata trascorsa a visitare […]

IMG_4995

UN CANTO DI GLIFOSATO (Lucia Cupertino)

Per la loro attinenza a quanto sta accadendo oggi in Amazzonia, riproponiamo queste poesie pubblicate nel numero 0 de La Macchina Sognante, di ottobre 2015.    Ho conosciuto Julio nel corso del 100 Thousand poets for Change del 2012, pur avendolo poi potuto rivedere solo un paio di volte – di lì a poco sarebbe cominciata per me una vita […]

jjpp_dibujos 2

Dossier: HAITIANI IN CILE / Esperienze di vita, riflessioni su migrazione e razzismo, poesie dello scrittore Jean Jacques Pierre-Paul (a cura di Lucia Cupertino)

  LA RESISTENZA È LA MADRE DELLE RIVOLUZIONI Intervista a Jean Jacques Pierre-Paul a cura di Lucia Cupertino LC: Benvenuto Jean Jacques Pierre-Paul, poeta haitiano residente in Cile. È bello averti con noi per condividere coi lettori de La macchina sognante il tuo lavoro letterario e culturale. In Italia non sappiamo molto circa il fenomeno della migrazione haitiana in Cile. Raccontaci di […]

GC64712027_10217186055796357_2047676807133528064_n

IL CONFINE IDEALE DI QUESTO NUOVO POPOLO – Roberta d’Aquino

Dalla raccolta “Il senso sparuto del vuoto” (Terra d’ulivi edizioni) A quello che di buono la guerra non ha potuto estinguere 1. improvvisamente, gli occhi hanno preso a brillare di pianto, proprio come un aborto di bomba era l’aver ricordato che di tanti non ho più nonni. ne avevo sette e sono caduti uno ad uno come non fecero durante […]

IMG_1042

UN AFFRESCO DI PALERMO: VITE ORDINARIE, FRANCA ALAIMO

“In questa autobiografia romanzata, l’autrice disegna un vero e proprio affresco della società palermitana dal 1950 al 1980. La protagonista, Giovanna, figlia di un contadino siciliano e di una giovane donna tedesca, rimasta orfana di madre, viene lasciata in un brefotrofio e successivamente adottata. La sua formazione morale e ideologica matura attraverso vicende personali ed eventi storici di rilievo, quali […]

5 La noche de los lapices

CINEMA ARGENTINO E DITTATURA – PARTE I (di Grazia Fresu)

IL CINEMA ARGENTINO E LA DITTATURA di Grazia Fresu PRIMA PARTE Il cinema argentino possiede una straordinaria varietà di tematiche e di stili narrativi, nonché notevoli talenti nella direzione e nell’interpretazione che ne fanno una delle cinematografie contemporanee più interessanti. Già uscito dai confini latinoamericani sta guadagnando sempre più consensi nel mondo, a cominciare dalla Spagna con cui si realizzano […]

IMG_1701

UN VIVERE GIOCOSAMENTE EROICO: CHRISTIAN TITO E LUIGI DI RUSCIO

Io Christian purtroppo non ho potuto conoscerlo, anche se entrambi poeti, entrambi pugliesi, entrambi estimatori della poesia di Luigi Di Ruscio. Ed è proprio grazie a questo suo libro di scambi epistolari con il Di Ruscio poeta e amico, un dialogo quotidiano e struggente allo stesso tempo, che siamo entrati in contatto virtuale un paio di anni fa. Tra uno […]