Vincenzo Consolo

Ulivo - indice

Percepire gli spazi: variazioni dello sguardo – di Ada Bellanova (PRIMA PARTE)

1. Spazi alla prova dello sguardo Alcuni anni fa sono andata per la prima volta nella Sicilia occidentale e Retablo (1987) di Vincenzo Consolo[1] è stato per me un’eccezionale guida di viaggio. Il tempo della narrazione era evidentemente un altro, il Settecento, eppure la lettura in sincrono, o quasi, con il percorso dei passi ha influenzato la mia percezione dei […]

18341890_1363781357047820_4556930901378531931_n

Lunaria: Il mondo visto dalla luna (saggio di Paola Baratter sul testo di Vincenzo Consolo)

In una Palermo di fine Settecento, una mattina il Viceré si sveglia madido e tremante: ha sognato che la Luna è caduta dal cielo e, una volta raggiunto il terreno, si è spenta, lasciando nel cielo un buco nero. La giornata del Viceré prosegue nella sala delle udienze dove egli acconsente svogliatamente alle richieste più svariate, tra cui spiccano quelle […]

15723720_1628525720782375_6338099386707780730_o

Dedicato ai morti per Acqua (Vincenzo Consolo)

Non si finisce più di contare i morti, i clandestini annegati che giorno dopo giorno emergono dai fondali renosi del mare che bagna le coste meridionali di Sicilia, i cadaveri che le onde ributtano sulle spiagge dai nomi di una classicità scaduta da tempo immemorabile – Porto Empedocle, Baia Dorica, Costa Ellenica – cadaveri sulla sabbia come detriti di un’immane […]