Reginaldo Cerolini

36406599_424806661321735_6308880149743927296_n

Mr. Bello Figo! -anche gli artisti piangono e crescono (Reginaldo Cerolini)

  Quando circa un mese fa, tramite internet, scopro che lo srapper Bello Figo ha scritto un libro biografico, mi è parso un momento atteso dell’epopea dell’immaginario negro, meticcio e straniero in Italia. Chi, mi sono chiesto, se non Bello Figo è più rappresentativo dell’accettazione, del successo, del vilipendio e dei timori che stranieri, meticci e negri suscitano ad un […]

IMG_6784

Intervista con “Negro”: chiacchiere con Francesco Ohazuruike (Reginaldo Cerolini)

  L’8 aprile di quest’anno (2018) è una calda giornata di sole mentre, col treno mi avvio nelle zone di Ceriano per incontrare Francesco Ohazuruike, autore del tempestivo libro “Negro”. Ha risposto da pochi giorni alla mia richiesta di fargli un’intervista, con una cordialità che non ha mancato di sorprendermi per la sua spontaneità ed immediatezza. Temevo infatti, come spesso […]

IMG_0001

Il NEGRO – di Francesco Ohazuruike (Edizioni Piemme 2018), recensione di Reginaldo Cerolini

  Una nave stilizzata in verde con la scritta troneggiante “Negro” è la copertina del più recente libro sulla tematica negri-migranti-meticciato in Italia ed Europa. L’incisiva copertina è di Nadia Morelli. Il messaggio è chiaro, si tratta di un approdo. C’è da non sottovalutare la scelta del colore, molto insolito per una nave, –verde- che suggerisce una chiave di lettura […]

DSC_2305

Nereggiare pallido e assorto … (Reginaldo Cerolini)

  Correva l’anno 2016 quando, mi sono dato un compito: osservare l’immaginario del nero in Italia. Per farlo ho usato gli unici punti di riferimento mediatico, che ho qui a Como dove risiedo da poco più di un anno: L’Espresso, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere di Como, La Provincia, la radio, qualche libro etc. . […]

18670749_1375042622588360_5563880637449254864_n

FOSCO IMMAGINARIO (Reginaldo Cerolini)

    Leggo su Corriere della Sera, Milano, 19, Maggio, 2017, nella sezione “Primo Piano” (pag. 3), “Il degrado della centrale e la marcia che divide”, interessante articolo firmato da Andrea Senesi. In esso, il giornalista, riporta i fatti di un accoltellamento a danno di due poliziotti, che svolgevano la propria attività di controllo, da parte di un giovane “italo-tunisino”. A […]

mare e cielo 3 - Copia

“Atolli” poesia di Reginaldo Cerolini

  Poiché andava e veniva Sul bagnasciuga la marea infinita Si allontanava e veniva Il pensiero eterno di una vita Spento nel tempo Conchiuso in uno spazio Come il guscio secco D’un mollusco evaporato   Così il mondo Così il mondo degli  stati umani Ha appreso l’arte consapevole d’uccidere Con l’intenzione di limare le coste Nel continentale bene di sé […]

teatrofooter1-3

FAME (Reginaldo Cerolini)

PERSONAGGI:                                                                              Nero (etnicamente e visibilmente nero, circa 30 anni) Bianco (etnicamente e visibilmente caucasico, circa 38 anni) Cameriere (circa 20 anni) La […]

IMG_2074

TRE PUTTANOCCHI IN CERCA DI PADRE E UNO SCRITTORE IN CERCA DI UN EDITORE (Reginaldo Cerolini)

  Questo estratto, per lamacchinasognante  viene dal romanzo di formazione La misteriosa fuga dei padri e l’inseguimento dei puttanocchi, libro che sta cercando il suo editore.  Il romanzo parla di tre ragazzi del nord Italia – Zaccaria l’ebreo, Alo il maialo e Drogba il negraccio- che abbandonati dai rispettivi padri, decidono di fuggire di casa per cercarli. Il  funambolico viaggio di […]

clockreflection

Venti necrologi (Reginaldo Cerolini)

VENTI NECROLOGI   Nota   Non c’è niente di più immorale di una giustificazione per una pagina frutto di pensiero, elusione e fantasia ma, quando si citano nomi di personaggi esistiti ed appena trapassati è preferibile un dignitoso chiarimento. Ho pensato questo racconto tornando da New York dove vivo, e da dove seguo in differita le vicende politiche e culturali, […]

IMG_7974

L’INUTILITA’ QUOTIDIANA DELLA VIOLENZA (Reginaldo Cerolini)

Ieri, ora e sempre, alle stragi di tutti i morti! Mi riferisce un amico che Libero ha titolato la sua prima pagina “Bastardi Islamici”, per fortuna non è la sola testata italiana, ma come i fatti del 13 novembre 2015, è già storia, una storia priva di virtù e con le sue ovvie conseguenze. Mi rifiuto di leggere l’articolo, come mi rifiuto […]