Palestina

TaghriddeODzNJW

I bambini vedono buchi e notano le prigioni? (a cura di Sana Darghmouni)

Non ero sicura che i bambini prestassero attenzione ai vicoli del campo profughi, sapevo che li vedevano, ma forse non a tal punto di leggere una storia al riguardo. Le storie che essi cercavano erano diverse, come se fossero alla ricerca di un altro luogo, quindi ho posto loro la domanda durante la mia ultima lezione di arte, nel momento […]

davdav

Da quali profondità scaturiscono le mie Quartine?: Breve excursus nella raccolta di Jacob Israel de Haan “Quartine”, di Pina Piccolo

  Quartine I posteri leggeranno le mie quartine Tremeranno quando capiranno Con quale martirio accorato Attraversai la vita cantando (p. 56)   Uno dei contributi più interessanti della piccola editoria in Italia quest’anno è stata la pubblicazione da parte della Di Felice Edizioni delle “Quartine” di Jacob Israel de Haan , nella traduzione italiana dal nederlandese di Patrizia Filia. Pubblicate […]

Wesam Almadani Friby forfatterWesam Almadani Friby forfatter

Ecco come la guerra mi ha lasciato in vita – Intervista di Le Ortique alla scrittrice palestinese Wesam Almadani

di Valentina Di Cesare e Viviana Fiorentino, ripreso dal sito Le Ortique, che pubblica l’intervista in italiano e inglese.   Latitudini/Latitudes Wesam Almadani è una scrittrice palestinese, originaria di Giaffa, ma cresciuta tra il Sudan, l’Egitto e Gaza. Attualmente, vive in Norvegia. Almadani ha pubblicato due libri in inglese e arabo: il romanzo The body’s schizophrenia (Arab institute for research & publishing, 2020) […]

Scomparso_Milano-rev

Tour Scomparso 2021: Ahmed Masoud a Milano (23 e 25 sett.) e Trieste (27 sett.)

      Il tour italiano 2021 dell’autore palestinese Ahmed Masoud sarà accolto a fine settembre in due importanti spazi culturali milanesi: la storica libreria Calusca (il 23, alle ore 20,30), e la libreria-bistrot Anarres (il 25, alle ore 17). Scomparso: la misteriosa sparizione di Mustafa Ouda (Lebeg 2019, 225 pagine, €18), romanzo di formazione/giallo ambientato a Gaza in un […]

Maroccoevent206868600_4296532437033532_5798364463570883998_n

Poesia contemporanea dal Marocco e dalla Palestina: Firenze 12 e 23 luglio

      Nell’ambito della Scuola Popolare, iniziativa lanciata lo scorso anno da Villa Romana e alla quale La Macchina Sognante è stata invitata di nuovo a partecipare, il contenitore propone due iniziative una concentrata sulla poesia contemporanea in Marocco, con un focus speciale su Hassan Najmi e Abdellatif Laabi,  presentata da Sana Darghmouni e  Carolina Paolicchi della casa editrice […]

imageLARB2

La mia poesia palestinese che The New Yorker non ha voluto pubblicare – di Fady Joudah (trad. Camilla Brazzale e Pina Piccolo)

Rimuovere Tu che mi rimuovi dalla mia casa sei cieco al tuo passato che mai ti lascia, eppure non sei talpa che annusi e senta quel che ora sei tu a fare a me. In quell’adesso, dilatorio e colmo d’attrito, così che il passato sia cambiamento climatico e non massacro, così che al presente non vi sia mai fine. Eppure […]

461_36.sized_

Sulle colline degli assenti. In memoria – Giusy Diquattro

La Macchina Sognante è lieta di aggiungere all’Inserto Palestina un intervento poetico di sostegno alla lotta, inviatoci da Giusy Diquattro,  che trae ispirazione da un doloroso episodio del 2014 su cui ha anche scritto Patrizia Cecconi in Comune-Info  https://comune-info.net/dormi-sepolto-in-campo-akub/   Sulle colline degli assenti. In memoria.   Assenti, taciuti, i morti palestinesi sono rimossi. Di loro non vi è nome, né […]

unnamedfree clipart

Brucio il tempo – Maya Abu al-Hayyat

Maya Abu al-Hayyat Brucio il tempo   come pneumatici a un checkpoint, da sola soffoco, da sola inquino l’aria.   Gli incubi stanno ancora germogliando impigliati nelle reti e penso al mio bisogno impellente di svuotare la vescica.   Anno dopo anno si muore ogni volta in maniera diversa E quest’anno penso alla tua pancia enorme   quanta fatica annodare […]

the-soldier-1416499

Come uccido i soldati – Ahlam Bshrat

Ahlam Bshrat   Come uccido i soldati   Soldati coloniali, che cosa hanno fatto alla mia poesia in tutti questi anni quando avrei potuto facilmente ucciderli nei miei versi come hanno fatto loro con la mia famiglia al di fuori di essi?   La poesia sarebbe stata l’occasione giusta per regolare i conti con gli assassini, invece li ho lasciati […]

CIMG3486

Intervista a Sahar Khalifa, scrittrice femminista palestinese, a cura di Sana Darghmouni

Per la sua attualità, riprendiamo questa intervista realizzata e pubblicata nel 2017 in LMS.   Sana Darghmouni: Grazie di aver accettato questa intervista e per il tempo dedicato. Come prima domanda, credi nella scrittura femminile e come ti consideri in quanto scrittrice impegnata a scrivere di donne e della loro causa come è evidente dalle protagoniste e dai personaggi dei […]