nostalgia

49790928_302987386990991_4145321993933160448_n

Selezione da “Ponti di corda” – Anna Fresu (Temperino rosso edizioni 2018)

MIA MADRE   Di mia madre è rimasto il suo sorriso, il canto del mattino, l’arma bianca della parola contro l’ingiustizia, il racconto di maggio: di un vestito fatto di seta di paracadute, il viaggio di nozze su un carretto, il tempo lento e lieve in riva al mare appeso a un filo in una cruna d’ago.   Mio padre […]

IMG_7761

(da) NOSTALGIA DEL PRESENTE di Walter Valeri I.C.O.N disegni di Gilda Sancisi

  I Scende la morte ogni notte sulle  mie labbra beve il latte dei baci non dati.   II S’ingolfa d’acqua nell’ala del buio affoga nelle guance  alla finestra la bracciata dove per sempre sprofonda  e chiudono le luci.   III Che ore sono?  è l’ora che segna  d’orrore le stelle se già tace l’allodola nell’impaglio del giorno ma non […]

IMG_0076

Il muto sorvolo delle rondini, poesie da “Liturgia degli anni” (Raffaelli 2017) di Giovanni Perrino

MAGIA   Parole superflue come vecchi soprammobili Da riporre in cantina con i versi vergati che Si dichiarano estranei e piovono addosso Come pioggia a primavera bagnano guardano Perplessi e silenziosi in verità spiego l’arcano Rincorro il sogno delle ore prima dell’alba Aggrappato come naufrago al suo scoglio La luce di Turner torna ad avvolgere case E litorali di nere […]

ciaomamma

da “Ciao mamma, un saluto da Bolzano” silloge inedita di Gentiana Minga (a cura di Elena Cesari)

“ Oh, mamma, chi é  tornato indietro nel tempo per vederti all’angolo della stanza a solo dodici anni dopo aver bevuto un bicchiere di latte? Gentiana Minga apre la sua raccolta poetica con questa domanda che, diversamente da una qualunque domanda retorica, inaugura una sorta di ricapitolazione della sua vita attraverso la vita della madre. Mentre la pellicola del ricordo […]

IMG_0140

Memorie sfuse dal paese primo (Gentiana Minga)

Memorie sfuse dal paese primo * * * Amica mia dell’Italia, qui qualcosa cambia … La strada ricostruita il mese scorso, quella di fronte all’asilo nido, la stanno bucando di nuovo … Sfondano e smantellano tutto il santo giorno.   Bimbi aggrappati sui cancelli dell’asilo, gli occhi spalancati con in mano gli elefanti tenuti per la “coda” con aria smarrita. […]