memoria

12

CUCITURE – Dalla Colombia dei fili sciolti, poesie di Angélica Hoyos Guzmán, trad. Lucia Cupertino

    CUCITURE – Dalla Colombia dei fili sciolti, poesie di Angélica Hoyos Guzmán Tre poesie di Angélica Hoyos Guzmán Traduzione di Lucia Cupertino       Da Hilos Sueltos (Fili sciolti), Ediciones Torremozas, Madrid, 2014   PANORAMICA   Uno è come quei fiori gialli che crescono inospitali tra terrazze e strade ma che nessuno si ferma a guardare. Tutti […]

49790928_302987386990991_4145321993933160448_n

Selezione da “Ponti di corda” – Anna Fresu (Temperino rosso edizioni 2018)

MIA MADRE   Di mia madre è rimasto il suo sorriso, il canto del mattino, l’arma bianca della parola contro l’ingiustizia, il racconto di maggio: di un vestito fatto di seta di paracadute, il viaggio di nozze su un carretto, il tempo lento e lieve in riva al mare appeso a un filo in una cruna d’ago.   Mio padre […]

IMG_7761

(da) NOSTALGIA DEL PRESENTE di Walter Valeri I.C.O.N disegni di Gilda Sancisi

  I Scende la morte ogni notte sulle  mie labbra beve il latte dei baci non dati.   II S’ingolfa d’acqua nell’ala del buio affoga nelle guance  alla finestra la bracciata dove per sempre sprofonda  e chiudono le luci.   III Che ore sono?  è l’ora che segna  d’orrore le stelle se già tace l’allodola nell’impaglio del giorno ma non […]

IMG_7840-L

Cucendo le vele della luce – Poesie di David Gullette (trad. di P. Piccolo e W. Valeri)

DISAFFIGLIAZIONE Ancor prima d’essere morta tua madre viene verso te dall’ombra dell’argine gli occhi persi come quelli d’una sonnambula. Persino ora mentre l’altra da sé è altrove Mentre riempie d’acqua un bicchiere o rompe un uovo allarghi le braccia aspettando che ti riconosca, poi le richiudi ma lei t’attraversa come il fumo la zanzariera. In questo preciso istante se porti […]

FauziGardenia

“Splendere come il ciondolo di una qualche stella perplessa”, poesie di Fawzi Karim

  Il profumo del gelso Chi di noi due sa a chi apparteniamo? Noi, con questa nostra faccia rugosa, a te? O tu, amante di strade senza ritorno, a noi? O piuttosto, è al boia che apparteniamo entrambi, oh Baghdad?   Attaccato alle maniche non mi resta che Il profumo del gelso, l’albero è un bel po’ che è sparito, […]

day-72

“Non è di maggio questa impura aria ” Parigi: celebrazioni e spoliticizzazione del maggio ’68 e politica di strada del 2018 – Jessy Simonini

Sono passati cinquant’anni dal maggio degli studenti e degli operai. Le parole del poeta risuonano, in questa fredda primavera: « Non è di maggio questa impura aria ».   Nelle ultime settimane, a Parigi, la città che fu il cuore di quel movimento, alcuni accademici, di diverse università, hanno pensato di organizzare alcuni cicli di conferenze per studiare il Sessantotto e, in […]

IMG_6766-1

La figlia minore, selezione poetica di Marìa Laura Decésare, trad. a cura di Maria Rossi

La hija menor / La figlia minore  María Laura Decésare Ediciones del Dock, 2017   Retrato   El espejo se rompe y avanza la imagen de lo pequeño que olvidamos hace tiempo. Con asombro vemos unos ojos de mirada limpia que casi no podemos reconocer. Ha pasado tanto sobre nuestras cabezas que el claro de esos ojos nos toca y […]

La realta' e' un velo

5 liriche dalla raccolta “Prigioni d’Autunno” di Paola Bidinelli

  Mai vorrei sentirmi sola eppure esserlo guardando il mare l’incalzare della marea la sua tristezza grigia il mistero la fecondità che mi prende dentro aspramente strappando il pianto sporco di sudore goccia a goccia fino a che sia materia lucida e dolente sulla pietra. Giunge l’abbraccio lugubre del buio il freddo di questo spazio angusto da dove spio sull’infinito […]

IMG_5357

POESIA MAPUCHE. VOLTEGGIO NEL DESERTO DELL’ISOLA COME UN CIGNO NERO DALLA CRESTA ROSSA – PAULO HUIRIMILLA (trad. Cupertino-Rossi)

FIUMI DI CIGNI (“Ríos De Cisnes”) di Paulo Huirimilla Traduzione di Lucia Cupertino (I-V) e Maria Rossi (VI-X) I. Il fiume dei cigni che scema la sua schiuma Al mare della pagina bianca Fruga con la cresta rossa e il collo nero nei segni della lametta. Gabbiani gridano nel rosseggiare autunnale Che ha sfogliato gli alberi. Il fiume dei cigni […]