Gentiana Minga

51679330_1890925511019879_3750902184930181120_n

Nessun titolo è adatto – Poesie inedite di Gentiana Minga

Nessun titolo è adatto I Sorridi e fai bene, ama e perdona, e butta nel fiume i beni compiuti, dicevano i nonni. Niente  ritorna  dall’acqua. Sarà stato condiviso tra chi ha poco o niente ma se ritorna Maratonomaco ti ha portato un ramo d’ulivo, un segno di vittoria. Chissà quanto ha sanguinato combattendo da solo e indifeso… E adesso, al ritorno, auspica […]

IMG_5318

MAHMUDU, racconto di Gentiana Minga

  Fu senza dubbio l’ultima frase che fece cambiare loro idea. La voce di lui si mescolò con il brusio delle zanzare così che la fecero sembrare triste e decadente.” Ah quei poveretti, quegli sventurati Michele e Nadia! Ah… ah! Lo sapete, no? La storia … in Mauritania?” Ecco, se non ci fosse stata quella frase lì, detta in quel […]

DSC_0060

Recensione a “Storia di una indocumentata” di Ilka Oliva Corado (Gentiana Minga)

Il viaggio inconsueto della Chilipuca fortunata: Recensione a “Storia di una in documentata- Attraversamento del deserto di Sonora- Arizona” di Ilka Oliva Corado (traduzione di Maria Rossi, Edizioni Arcoiris 2017)   “Abbiamo perduto per strada perfino il diritto di chiamarci americani, anche se gli haitiani e i cubani si sono affacciati alla storia come popoli nuovi un secolo prima che i […]

18446619_1366474680111821_9102488075631925558_n

“Nulla sfugge al mio cuore straniero”, recensione di “Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” (Terra d’Ulivi 2017) di Gentiana Minga (Pina Piccolo)

Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” (Terra d’Ulivi 2017) di Gentiana Minga.     Con un titolo come “Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” che sembrerebbe preannunciare una cartolina, si dà invece l’avvio alla prima antologia tratta da svariate raccolte inedite, in italiano, della poeta Gentiana Minga, nata, e cresciuta in Albania, con alle spalle una solida esperienza letteraria nel […]

IMG_2996

“Come se addosso ti fossero crollati i tempi”, poesie di Frederik Rreshpja (intro. e trad. a cura di Gentiana Minga)

    Il 25 novembre del 1992, Frederik Rreshpja, uno dei poeti albanesi considerati tra i più grandi del ventesimo secolo, un Mandela poeta, uscito da poco dai cunicoli della prigione (un totale di 17 anni di reclusione, di cui i primi quattro all’età di trenta) rilascia una delle sue prime interviste per il quotidiano albanese “Zëri i Rinisë”, (La […]

ciaomamma

da “Ciao mamma, un saluto da Bolzano” silloge inedita di Gentiana Minga (a cura di Elena Cesari)

“ Oh, mamma, chi é  tornato indietro nel tempo per vederti all’angolo della stanza a solo dodici anni dopo aver bevuto un bicchiere di latte? Gentiana Minga apre la sua raccolta poetica con questa domanda che, diversamente da una qualunque domanda retorica, inaugura una sorta di ricapitolazione della sua vita attraverso la vita della madre. Mentre la pellicola del ricordo […]

IMG_0140

Memorie sfuse dal paese primo (Gentiana Minga)

Memorie sfuse dal paese primo * * * Amica mia dell’Italia, qui qualcosa cambia … La strada ricostruita il mese scorso, quella di fronte all’asilo nido, la stanno bucando di nuovo … Sfondano e smantellano tutto il santo giorno.   Bimbi aggrappati sui cancelli dell’asilo, gli occhi spalancati con in mano gli elefanti tenuti per la “coda” con aria smarrita. […]

DSCN0549

Ma, per caso, che hai fatto dopo che sei morto, somalo? (Gentiana Minga)

Ma, per caso, cosa hai fatto dopo che sei morto, somalo ? Hai visto i treni, quei musi seri per aria, serpenti libertini che passano la Manica senza essere fulminati? Hai sfiorato, allora, la nebbia di Folkestone? Le punte delle chiese vertiginose? E le scogliere bianche di Dover erette sulla spiaggia? Dimmi, morto senza nome, com’è vedere gli schizzi di […]