Francesca Sarah Toich

10 bocche e mostri

ALLE BESTIE, cap. XI e XII – Francesca Sarah Toich

Alle Bestie è un romanzo di climate fiction che indaga una diversa forma di gravidanza. La narrazione si svolge in un futuro prossimo in Francia, dove si è instaurato un regime totalitario vegano e ambientalista che impone ad alcune donne di venire inseminate artificialmente di vari tipi di animali in via estinzione.  La protagonista, Maya, è incinta di un rinoceronte […]

davdav

ALLE BESTIE, cap. VIII-IX- X – Francesca Sarah Toich

Scenario e riassunto delle puntate precedenti   Parigi, Francia, in un prossimo futuro. Maya è gravida di un rinoceronte bianco: un’inseminazione imposta dal Regime. Clemente è il medico che segue la sua gravidanza. Il Regime ha preso il potere anni prima con un colpo di stato. Il governo è composto da una fazione estremista di ambientalisti. L’estremismo è radicale: l’umanità […]

MONITO DEL MONTE

ALLE BESTIE! – Romanzo di Francesca Sarah Toich, capitoli 7 e 8

Scenario e riassunto delle puntate precedenti: Parigi, Francia, in un prossimo futuro. Maya è gravida di un rinoceronte bianco: un’inseminazione imposta dal Regime. Clemente è il medico che segue la sua gravidanza. Il Regime ha preso il potere anni prima con un colpo di stato. Il governo è composto da una fazione estremista di ambientalisti. L’estremismo è radicale: l’umanità è […]

Senza titolo-1 bassa

ALLE BESTIE! – Romanzo di Francesca Sarah Toich, capitoli 3 e 4

  Riassunto delle puntate precedenti (Qui potete trovare i capitoli  1 e 2 e notizie sull’autrice, pubblicati ne La Macchina Sognante n. 19)   Durante una visita ginecologica Maya, giovane studentessa di letteratura classica, scopre di essere incinta di un rinoceronte bianco. Viene subito inviata a Coronide, una clinica specializzata in parti difficili dove incontra Clemente, il medico che seguirà la […]

Millo_Beyond the sea

ALLE BESTIE! di Francesca Sarah Toich – Capitoli 1 e 2

Cap.I Maya si tolse le mutande rabbrividendo. I piedi nudi e ossuti avanzarono di qualche passo verso la sedia. Terrorizzata, aprì le gambe, docile. L’uomo le si avvicinò senza guardarla più di tanto. “Ferma così”. Era inespressivo, anche lui, un freddo ingranaggio del nuovo sistema. Dopo qualche attimo, le ficcò nell’utero un grosso tubo ricoperto di materia gelatinosa. “Bene bene, […]