filosofia

DSCF2953 1gc

MONDO – Fadiola Golloberda

MONDO di Fadiola Golloberda Ogni passo che facciamo sa di verità, le impronte che lasciano profumano di sangue. Lì, tra un passo e l’altro nascono le note. Vorrei leggerle e tradurle in tutte le lingue con semplici lettere. Chi l’ha detto che per fare i passi si usano solo i piedi e non le mani, la voce o l’intero corpo? […]

55680202_10218099054535258_9199089236655996928_n

“Qui insegna la forma naturale del lago, a fare raccolta del tempo”, da “Salita al lago Padre” di Guido Cavalli

Salita al lago Padre   « È questo, una torbiera, il lago Padre, un campo di canne, stretto tra ripide pareti, sempre imbevuto di acque che dalle cime alte intorno scendono nella roccia, al disgelo delle nevi. Già si raccolgono e dei sedimenti fossili e minerali si arricchisce le nuova vena che poco più sotto dalla sorgente nascerà in rivo. […]

BlueFog300dpi

BLACK MIRROR: LO SPECCHIO CHE RIFLETTE L’UMANITÀ INTERA E SU CUI VALE LA PENA RIFLETTERE – Paola Rizzo

  Costanti e variabili– “Black Mirror” porta con sé il presente nel suo stesso nome: “specchio nero”. Siamo circondati da specchi tenebrosi; ovunque possiamo vedere la nostra immagine riflessa su una superficie opaca: quella del nostro smartphone, del nostro tablet, del nostro PC, della televisione. Ma cosa vediamo su quelle superfici? Vediamo un’immagine che può sembrarci eccessiva solo a un […]

IMG_7900-XLdesertyellowflower

IL CACO – Laura Brunelli

  Cogito ergo sum. Penso, quindi sono: in uno dei tanti percorsi che con frequenza più o meno quotidiana, in compagnia di me stessa e del mio cane, affronto nelle prime campagne vicino a casa. Oggi la mia mente è stata rapita da qualcosa che non avevo considerato nella sua magnificenza prima d’ora. Camminando in una quasi uggiosa mattinata d’autunno, […]

Citta del sole

MARIA ZAPPIA: ERESIE E UTOPIE, UNA LETTURA DI TOMMASO CAMPANELLA

  Maria Zappia: Eresie e utopie, follie antiche e moderne: breve riflessione sulla vicenda umana di Tommaso Campanella La valle dello Stilaro, in Calabria, sospesa tra orridi creati dal tempo, tra le fenditure del monte Consolino e del Monte Stella, l’uno rappresentante la polarità maschile, l’altro quella femminile, fu l’ambiente naturale che vide il formarsi della personalità di Tommaso Campanella, […]

Photo 19-08-2018, 4 22 09 AM

Uccello liturgico che sei nei cieli – poesie di Nuria Ruiz de Viñaspre (trad. Zingonia Zingone)

IL SOLCO, di Nuria Ruiz de Viñaspre Editorial Denes, 2015 XII Premio de Poesía César Simón UCCELLO LITURGICO CHE SEI NEI CIELI rara avis che sei nei cieli sian sante gelate le tue ali vengano sulla terra le tue ossa sia fatta la tua forza in volute così in terra come all’inferno la nostra sete quotidiana la spegnerebbero le tue […]

IMG_2963

“Il territorio dell’uomo” Poesie di Matteo Zattoni

    Ti ho lasciato abitare il mio corpo un metro e sessantotto per poco di lato, ti lamentavi sempre che per starci in due non c’era spazio così una sera mi hai comunicato lo sfratto come se fossi tu il proprietario so che intanto ne hai trovato un altro più comodo – ti auguro.   dalla raccolta Il nemico […]

img_2562

UN INCONTRO MANCATO. A(N)MARCURD DI GIOVANNI NADIANI (Rossella Renzi)

  Conosco Giovanni Nadiani da molto tempo, per aver letto le sue opere e per aver ascoltato le sue performance in teatri o luoghi dedicati alla poesia, ma dal luglio 2015 ho avuto la fortuna di incontrarlo personalmente, di parlarci, anche se per circoscritti momenti. Un tempo troppo breve, per gioire dello spessore e della gentilezza, della profondità e dell’umiltà […]

Matto

brani tratti dal romanzo “Erzulie” (Nicoletta Poli)

    Dal capitolo “ Quartetti milanesi”   Odio Milano. A Milano c’ero arrivato dal sud, quando morì mio padre e dovetti guadagnarmi da vivere. Fare l’infermiere mi sembrò il lavoro più congeniale e auto-punitivo per uno che non sopportava vedere soffrire gli altri. Nella mia testa, tutte quelle malattie contro cui lottavo ogni giorno in ospedale erano solo il […]