diario

36406599_424806661321735_6308880149743927296_n

Mr. Bello Figo! -anche gli artisti piangono e crescono (Reginaldo Cerolini)

  Quando circa un mese fa, tramite internet, scopro che lo srapper Bello Figo ha scritto un libro biografico, mi è parso un momento atteso dell’epopea dell’immaginario negro, meticcio e straniero in Italia. Chi, mi sono chiesto, se non Bello Figo è più rappresentativo dell’accettazione, del successo, del vilipendio e dei timori che stranieri, meticci e negri suscitano ad un […]

bianco e nero

E POI ARRIVA L’UOMO NERO. Diario di una famiglia italo-senegalese

di Susy Cavone       “Mangia tutto altrimenti arriva l’uomo nero e ti porta via!” Quante volte, da bambini, abbiamo ascoltato dai nostri genitori in tono minaccioso questa frase come risposta ad un nostro capriccio…. I nostri genitori non avevano certamente cattive intenzioni ma non possiamo negare il fatto che abbiano contribuito a creare nella nostra mente lo stereotipo […]

Carolina de Jesus_1

DAL “RIPOSTIGLIO” DI SAN PAOLO: IL MONDO DELLE FAVELAS ATTRAVERSO LA SCRITTURA DI CAROLINA DE JESUS

CAROLINA MARIA DE JESUS, LA RACCOGLITRICE DELLE FAVELAS 1ͣ Parte di Anna Fresu Nel 1960, quando in Brasile si festeggiava il centenario del Modernismo, veniva pubblicato Quarto de despejo. Diario de uma favelada (Ripostiglio. Diario di un’abitante delle favelas) di Carolina Maria de Jesus (1914-1977). Il libro racconta una vita di miseria, la lotta costante per la sopravvivenza e la […]

15626523_389910968014836_6827300866783572666_o

IL FARMACO CHE SI CHIAMA POESIA – di Paolo Polvani

Nota di lettura a Cielo e terra, di Daniele Giancane, Genesi editrice, 2016     Non ero nuovo a rapide incursioni nelle riflessioni intorno alla poesia di Daniele Giancane, e neanche alla forma del diario. Questo ultimo libro, Cielo e terra, si affida a una forma di diario ancora più intima se possibile, si tratta di un dialogo interiore, di […]

IMG_9343

Da Carpi alla Tunisia: diario di un’estate da figlio della diaspora (Oussama Mansour)

Da Carpi alla Tunisia: diario di un’estate da figlio della diaspora     Esiste un legame profondo con la mia esperienza in Tunisia, di giugno, e comincia qualche anno prima. A Milano, vicino alla fermata della metropolitana di Corvetto. Ed è lo sguardo di qualcuno, che mi conosce, che conosco, ma non c’è parola tra noi. Solo un incrocio con […]