Sprigionando Pensieri – Ottobre Africano a Bologna il 26 e il 28 ottobre

22489989_1955597734720609_7027383210236079061_n

 

Sprigionando Pensieri

 

Nell’ambito di Ottobre Africano

due eventi multimediali

su identità, cultura, migrazioni e razzismo

con interventi, proiezioni e discussioni

 

Giovedì 26 ottobre 19,30 -21,30

Sabato 28 ottobre 19,30- 21,30

 

Bar L’Altro Spazio

Via Nazario Sauro 24/f

Bologna

 

 

Per il secondo anno Bologna partecipa all’ Ottobre Africano, manifestazione giunta alla sua XV edizione, con un ricco calendario che quest’anno include eventi a Roma, Parma, Torino, Roma, Napoli, Bologna, Modena e Cagliari.

 

Prendendo spunto dalla testata online Voci Globali, dai blog Ghanaway e MeticciaMente, da L-magazine DiverCity Hub, che analizza la diversità a 360 gradi, e dal contenitore di scritture lamacchinasognante.com – tutte realtà che dedicano ampio spazio all’Africa – le due serate di Bologna “Sprigionando pensieri” prevedono interventi e dibattiti su cultura, identità, antirazzismo e migrazioni.

 

Molti di questi argomenti vengono affrontati a livello artistico sia nel cortometraggio “Ambaradan” vincitore del Premio Migranti 2017, che abbiamo il piacere di proiettare nella prima visione bolognese alla presenza dei registi Amin Nour e Paolo Negro, sia nei dipinti dell’artista Eloisa Guidarelli della quale verrà proiettata la serie “Mediterranea” accompagnata dai tamburi africani del musicista Abu.

 

Le associazioni Roots Evolution di Reggio Emilia e quella degli studenti camerunesi ASCAI illustreranno le loro attività sul territorio – compresi i continui sforzi per arrivare a una legge più equa per gli italiani senza cittadinanza, figli di immigrati – come pure i progetti per il futuro. Ci sarà poi uno scambio di esperienze con gli studenti dell’Università di California e con l’attivista Adji Mbengue che opera sul territorio imolese.

 

Gli scrittori Gaius Tsaamo e Okwuchi Uzosike, originari del Camerun e della Nigeria rispettivamente, da tempo residenti in Italia, parleranno di collaborazione, sviluppo e di integrazione.

 

 

Per il calendario degli interventi e delle proiezioni consultare le locandine

 

Per saperne di più sui singoli relatori e relatrici:

 

http://www.radioradicale.it/scheda/518517/presentazione-alla-mostra-di-venezia-del-cortometraggio-ambaradan-vincitore-della

 

http://frontierenews.it/2017/09/ambaradan-venezia-seconde-generazioni/

 

https://rootsevolution.org

 

www.divercityhub.com

 

https://vociglobali.it

 

https://ghanaway.net/

 

http://eloisaguidarelli.it/portfolio-category/5_paintings_2017/

 

https://www.ibs.it/maya-mondo-degli-spiriti-libro-gaius-j-tsaamo/e/9788899007126

 

https://meticciamente.wordpress.com

 

https://www.facebook.com/ascai.studenticamerunensiitalia

 

http://www.lamacchinasognante.com

 

http://www.lamacchinasognante.com/tra-inglese-italiano-e-igbo-intervista-al-poeta-okwuchi-uzosike-a-cura-di-pina-piccolo/

 

http://www.lamacchinasognante.com/per-una-presa-di-distanze-dallevaporazione-razziale-in-italia-candice-whitney-trad-lorenzo-vanelli/

 

 

Per ulteriori informazioni contattare

Aida Aicha Bodian 3482440472 o Pina Piccolo 3386268250

 

 

22449753_1955613071385742_3448847794749638777_n

22448379_1955613074719075_7449482592114189133_n

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista