Newsletter n.1 de La macchina sognante n.10

IMG_0015

In questa prima newsletter del numero 10, contenente 42 testi (link all’indice), vi proponiamo la lettura di 12 articoli dalle varie sezioni.
I contenuti spaziano dalla poesia dei Mapuche a quella di poeti del Rojava,  da vari pezzi provenienti dall’America Latina dedicati alla figura di Marielle Franco, a saggi e recensioni che riflettono sull’aggravamento del razzismo in Italia e la risposta di chi lo subisce. Nella sezione Teatro un importante pezzo di Walter Valeri dedicato alla figura, alle attività e contributi di Jean Trounstine  scrittrice e attrice statunitense  che riflette su letteratura, teatro e carcere.

Nella Fotogallery alcuni momenti dalla lettura di poesia che si è svolta a Berkeley in California il 25 marzo, con la presentazione di alcune poesie tratte da “I Canti dell’Interregno” di Pina Piccolo, con l’intervento dei poeti Zack Rogow, Andrew Joron, Amos White e Ximena Soza. Parte della serata è stata dedicata al poeta palestinese Ashraf Fayad, in carcere in Arabia Saudita, con letture di sue poesie e foto di cartelli a suo sostegno.

Buona lettura.
I Macchinisti e le Macchiniste

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista