Mentre piegati cantano gli uccelli nella foresta in fiamme- Poesie inedite di Lance Henson

VOLOGDA Russia 2006

Qui è il vento a sospingere la sua memoria
Gli alberi scuri in ascolto

Dove si nasconde un salmo di testimonianza …

Risvegliandosi al mattino presto

Qualcosa si è frantumato nel fiume
Pezzi d’ombra che galleggiano via

il rumore di una mano aperta che si muove su un
tavolo marrone polveroso …

 

parole solitarie che cercano rifugio

mentre bruciano tutti i rifugi…

 

Autunno 20/20
dalla roccaforte
21 ottobre 02

 

Piove …. dentro l’aria che si piega verso la pioggia…. suona il suo sapere che fa
luccicare le strade mentre i campi aprono i loro cappotti
e gli uccelli che in ascolto aspettano l’inverno l’attraversano in volo…

 

Cade la pioggia piegando le foglie autunnali
Che la rispecchiano con il loro dolce canto…

E quel che con la pioggia è caduto acquieta i campi

Calando la sua preghiera

Dentro la terra …

 

Pioggia
Ghetto di Foggia
14/10/20

 

Stanno seduti dove sono passati gli uomini a cavallo

Umidità che sale
dalle impronte degli zoccoli …

I sogni del gufo si librano sopra di loro ….

su una strada di montagna piovosa vicino a Grove Oklahoma
Un gufo nero morto sollevò l’ala scintillante
Mentre passavo …..

In una villa infestata dai fantasmi in Francia
Chiusi lo specchio del bagno le ali inerti
E gli occhi vacui dietro di me …

Questi sono quelli che ci hanno scelto …

E siederanno al nostro fianco
Quando rimarranno solo le nostre ombre

e le nostre ossa si saranno sciolte …

 

Angeli
Giovedì 16 luglio
Lesina Italia

 

 

“Non sei un lupo
E questa ora è terra di lupi… ”
                  Sicario,  film 2015

 

 

Molto prima dell’inverno furono mandati
Per rintracciarti….

Il cane nero in mezzo a voi seduto
I suoi occhi cremisi voltati verso di te

Ti chiederanno di uscire
O per il fetore del tuo odio o per la perfidia della tua paura

Siedono nell’oscurità dove dormi

Sorgeranno come oscurità per avvolgerti

Loro sanno chi sei …..

Siamo tra voi

Anche adesso….

 

Poesia del dog soldier (guerrieri Cheyenne) per i nemici.
Mahago domiutz tsistsistas
Hotomitoneo
30 giugno

 

 

Quando la fame e la paura li ebbero abbandonati
Per cercare altri

Si voltarono l’uno verso l’altro sdraiati

Le luci brillavano ancora
Dentro di loro

Adesso arriva il vento profumato di pioggia
E la sera apre
il suo palmo d’ombra

Chi parlerà nella lingua dell’altro

Mentre piegati cantano gli uccelli nella foresta in fiamme …..

 

Ispirata ai dipinti di Olga Hiiva
Artista russa
Dalla roccaforte
Bologna Italia

 

Myanmar

 

Ascolta le campane nelle loro voci più tenui
Gocciolanti come l’acqua …
Che ti abbracciano

Ti vogliamo bene…
Il loro suono canta …

Siamo voi….

Dove i sogni umani di libertà sono un fiume
Che non può morire …

Irrawaddy

Washita …

Siamo voi….
Siamo voi….

È il suono che canta …

 

Per Kiel Sin, soprannominata angelo.
Giovane attivista uccisa dalla polizia birmana.
Irrawaddy, fiume birmano.
Fiume Washita, sito del massacro di Washita della mia gente Cheyenne.
Dalla roccaforte

 

Ainoh*

Profumando la piccola piega delle foglie

Arrivato dai fiumi illuminati
Gli infestati
fiumi silenziosi
Gli
insanguinati
fiumi morenti …

Dove alle loro sponde l’inverno prepara i suoi messaggeri …

Questo è il giorno delle assenze
Il giorno del canto …

Dove i morti e i vivi

Sono dentro di noi …

 

*Nome  per il falco invernale
Dalla foto di mia sorella barbara bartlett
Che  ainoh ha visitato per due giorni a queens ny.

 

Traduzione dall’inglese di Pina Piccolo.

lanceunnamed (1)

Lance Henson (Washington, 1944) è un poeta cheyenne che scrive in lingua inglese. Militante dell’American Indian Movement, organizzazione che si batte per la salvaguardia dei diritti umani e della terra dei popoli indigeni, ha pubblicato numerosi libri di poesia tradotti in piú di 25 lingue. Dal 1988 al 2006 è stato portavoce del popolo cheyenne alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Popoli Indigeni a Ginevra. Fra le sue opere edite in Italia ricordiamo Traduzioni in un giorno di vento (La Rosa 2001) e Un canto dal vento che si leva. La Collina (Serdiana) 2009, Emos est se haara –  One who whispers softly / Colei che sussurra piano, Damocle 2013,. la sua ultima pubblicazione è Voyager for the Cheyenne, Mauna Kea 2020.

 

 


 

In here the wind pushes against its memory
The dark trees listening

Where a psalm of witness hides….

Awakening in early morning

Something broken apart in the river
Pieces of shadow floating away

 

sound of an open hand moving across a
dusty brown table…

 

lonely words seeking shelter

While all the shelters are burning….

 

Autumn 20/20
from the stronghold
Oct21/02

 

 

It rains….inside the air that is folded toward it….it sounds its knowing making the
streets glisten and the fields open their coats
and the birds listening for winter fly through it….

It rains deepening the leaves of autumn into
Their mirroring soft singing….

And what has fallen in the rain quiets the fields

Lowering its prayer

Into the earth….

 

Rain
Foggia ghetto
10/14/20

 

 

They sit where horseman have passed

Moisture rising from
the hoof prints….

Owl dreams hovering above them….

on a rainy mountain road near grove Oklahoma
A dead black one lifted its glistening wing
As I passed…..

In a haunted mansion in France
I closed the bathroom mirror the limp wings
And vacant eyes behind me….

These are the ones that chose us….

And will sit with us
While only our shadows remain

and our bones have melted away….

 

Angels
Thursday July 16
Lesina Italy

 

“You are not a wolf
And this is the land of wolves now….”
Sicario, the film 2015.

 

 

Long before winter these ones sent
Their tracks looking for you….

The black dog sits among you
Its crimson eyes turned toward you

They will ask you to come out
Whether by your stench of hatred or evil fear

They sit in the blackness where you sleep
They will rise as darkness to enshroud you

They know who you are…..

We are among you

Even now….

 

 

Dog soldier poem for enemies.
Mahago domiutz tsistsistas
Hotomitoneo
June 30.20

 

 

When hunger and fear left them
To search for other ones

They turned to one another lying down

Lights shimmering still
Within them

Now the wind arrives scented of rainfall
And evening opens
its shadowed palm

Who will speak within the language of the other

While the folded birds in the burning forest sing…..

 

After the paintings of Olga Hiiva
Russian artist
From the stronghold
Bologna Italy

 

 

Myanmar

 

Hear the bells in their tiniest voices
Dripping as water….
Embracing you

We love you…
Its sound sings….

We are you….

Where human dreams of freedom are a river
That cannot die….

Irrawaddy

Washita…

We are you….
We are you….

Its sound sings….

 

 

For Kiel Sin, nicknamed angel.
Young activist killed by Burmese police.
Irrawaddy, Burmese river.
Washita river, site of washita massacre of my Cheyenne people.
From the stronghold

 

 

Ainoh*

Scenting the small deepening in the leaves

Arrived from the lighted rivers
The haunted
silent rivers
The
bloodied
dying rivers….

Where at the their banks winter prepares its messengers….

This is the day of absences
The day of singing….

Where the dead and the living

Are inside us….

 

*Tsistsistas name for winter hawk
From the photo of my sister barbara bartlett
Who ainoh visited for two days in queens ny.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista