L’insulina (Bartolomeo Bellanova)

fiorecactus
[Ispirata all’episodio reale riportato dalle principali testate giornalistiche (tra cui il Fatto Quotidiano del 17 luglio 2015) relativo alla morte durante la traversata dall’Egitto verso Siracusa di una bambina siriana diabetica perché i trafficanti hanno buttato in mare il suo zainetto con l’insulina]

Ho nella gola un foglio arrotolato:

c’è scritto “rifugiata siriana”,

ogni parola fa paura

ai miei occhi spalancati.

Animali con mani umane

hanno trascinato i miei capelli

d’onda marina

in una chiglia marcita.

Ho dieci anni,

cinque sorelle e

una compagna sola:

insulina si chiama

e non mi lascia mai.

L’hanno gettata in acqua,

povera anima liquida

e ridevano le iene,

ghignavano sui rintocchi a morte

degli occhi di mio padre

e loro ridevano più forte

e le sue lacrime si facevano di ghiaccio.

Ho freddo sotto questo sole

di brace, ho molto freddo.

Mamma avvolgimi con

la lana buona di casa!

Tremo come goccia d’acqua salata

trema sulla battigia molle.

La batteria del mio petto si scarica,

lo scirocco soffia via le ultime forze

e lo sciacquio stanco è la mia

ninna nanna eterna.

Adesso la mia miglior amica

sta nel fondo del Mediterraneo

E io sto nel fondo del cuore

di mia madre.

Nel fondo di pochi minuti

sarò tra gli angeli bambini:

mi stanno aspettando.

Giocheremo insieme:

questo mondo non ci merita.

 

di Bartolomeo Bellanova


FOTOAUTORE

 

Bartolomeo Bellanova -L’attenzione ai temi sociali e di denuncia civile caratterizza il mio cammino di narrativa e poesia. “La fuga e il Risveglio” (Albatros Il Filo- Dicembre 2009) è il mio romanzo d’esordio a cui ha fatto seguito  “Ogni lacrima è degna” (Inedit – Aprile 2012). La silloge poetica indedita “Sguardi scomposti e liberati” è risultata vincitrice della dodicesima edizione del Concorso di Poesia e Narrativa Insieme nel Mondo (Savona 6 settembre 2014). Nell’ambito della poesia ho pubblicato in diverse antologie tra cui  “Sotto il cielo di Lampedusa – Annegati da respingimento” – Rayuela Edizioni Gennaio 2014  e nella successiva antologia “Sotto il cielo di Lampedusa – Nessun uomo è un’isola” Rayuela Edizioni Aprile 2015. La raccolta di poesie e riflessioni scelte composte tra il 2011 e il 2014 “A perdicuore” è stata pubblicata il 30-9-15 da David and Matthaus Edizioni – Collana ArteMuse.

 

Foto in evidenza di Melina Piccolo.

Foto dell’autore a cura di Bartolomeo Bellanova.

 

 

Riguardo il macchinista

Bartolomeo Bellanova

Bartolomeo Bellanova pubblica il primo romanzo La fuga e il risveglio (Albatros Il Filo) nel dicembre 2009 ed il secondo Ogni lacrima è degna (In.Edit) in aprile 2012. Nell’ambito della poesia ha pubblicato in diverse antologie tra cui Sotto il cielo di Lampedusa - Annegati da respingimento (Rayuela Ed. 2014) e nella successiva antologia Sotto il cielo di Lampedusa – Nessun uomo è un’isola (Rayuela Ed. 2015). Fa parte dei fondatori e dell’attuale redazione del contenitore online di scritture dal mondo www.lamacchinasognante.com. Nel settembre’2015 è stata pubblicata la raccolta poetica A perdicuore – Versi Scomposti e liberati (David and Matthaus). Ė uno dei quattro curatori dell’antologia Muovimenti – Segnali da un mondo viandante (Terre d’Ulivi Edizione – ottobre 2016), antologia di testi poetici incentrati sulle migrazioni. Nell’ottobre 2017 è stata pubblicata la silloge poetica Gocce insorgenti (Terre d’Ulivi Edizione), edizione contenente un progetto fotografico di Aldo Tomaino. Co-autore dell’antologia pubblicata a luglio 2018 dall’Associazione Versante Ripido di Bologna La pacchia è strafinita. È uno dei promotori del neonato Manifesto “Cantieri del pensiero libero” gruppo creato con l'obiettivo di contrastare l'impoverimento culturale e le diverse forme di discriminazione e violenza razziale che si stanno diffondendo nel Paese.

Pagina archivio del macchinista