Da un menù di té dai gusti distinti: Parte Prima, a cura della Scuola di Poesia Enciclopedica

0668ea9af7c32824f79ad25f7d83b2efchinatea3 (1)

INDICE

———————————————————————————–

PARTE PRIMA (Inverno 2020, LMS n. 20, 1 gennaio 2021)

Fissaggio/ “Killing the Green” (Uccidere il verde) di YIN Xiaoyuan [Cina] [Fondatrice di E.P.S. (Encyclopedic Poetry School)]

Té oolong Shui Xian “della ninfa” [Cina] [membro storico di E.P.S. ]

Jin Mu Dan / “peonia doratadi  SUN Qian [Cina] [membro storico di E.P.S. ]

Té oolong Bu Zhi Chun / “Ignaro della primavera”  di JIANG Libo [Cina] [collega poeta di E.P.S.]

Té oolong Que She / “Lingua di fringuello e” di GAO Han [Cina] [collega poeta di E.P.S.]

Té oolong Ban Tian Yao /“Spirito femminile a mezz’ariadi  Ölmalerico [Cina] [collega poeta di E.P.S.]

PARTE SECONDA  (Primavera 2021, LMS n.21, 1 maggio, 2021)

Zhui Gui Fei/ “La concubina ubriaca”  di Liu Yage [Cina] [ collega poeta di E.P.S. ]

La Leggenda del té cinese  di  XU Duoyu  [Cina] [collega poeta di E.P.S]

Shui Jin Gui/“Tartaruga dorata” di Rugang Ye [USA] [ collega poeta di E.P.S.]

Huangjin Gui/Huang Dan di Fabiola Rinaudo [Argentina] [ collega poeta di E.P.S.]

Chun Lan Wu Yi Oolong di Eduardo Robino [Argentina] [collega poeta di E.P.S.]

JianOu AiJiao Oolong – Classico di Geraldine Palavecino [Argentina] [ collega poeta di E.P.S. ]

Ceremonie del té (Xiao Hong Pao/ Mao Xie) di Carlos J. Aldazábal [Argentina] [ collega poeta di E.P.S. ]

 

Tutte le traduzioni italiane sono a cura di Pina Piccolo.

 

Fissaggio / Killing the Green (“Uccidere il verde”) [1]

di YIN Xiaoyuan

 

Claudio Eliano [2] negò la possibilità che la Fenice conoscesse l’aritmetica della cronologia (“De Natura Animalium”). Stese la sua pergamena di Costantinopoli nella brezza, accanto al Manoscritto 34 di Demostene oggi al British Museum – insieme formano un uroboro: un anello di fumo per i Fall Out Boy e per i posteri

C’è mai stata persona onnisciente capace di nominare ogni cosa assegnandole la classificazione tassonomica di regno, phylum, classe, ordine, famiglia, genere e specie?

Nacque la Fenice, e il “Diminuendo” delle iniziali romaniche fu culla per il suo primo piumaggio

“Altri cinquecento li verso est è il Monte Danxue, ricco di oro e giada. Da lì nasce il fiume Dan e scorre in direzione sud versandosi poi nel mare Bo. Qui vive questo uccello divino (fenice), le cui sembianze sono simili a quelle di un fagiano, con piume di cinque colori. “(” Il Classico dei Monti e dei Mari “)

“La Fenice  è anche chiamata ‘Yuè Zhuó’, che non riposa su nient’altro  se non i più nobili parasoli cinesi, non mangia altro che il riso di bambù più fresco.” (“Taiping Yulan”,  e anche “Lettore imperiale o letture dell’era Taiping”).

 

Nel villaggio di Tongmu [3], dove un tempo si trovava uno degli otto antichi passi del monte Wuyi,  nel“le casette dall’aroma di pino” [4] ribolle il calore. Le foglie di tè al secondo piano vengono essiccate dalla combustione del legno e si vede il fumo salire dal fondo dei porta-setacci di bambù. Fuori c’è la nebbia, continua sempre ad aleggiare, e avvolge la casetta come correnti di crema,  echeggiando il fumo sigillato all’interno, mentre dentro il fuoco forma anche un riflesso del sole all’esterno

Non c’è bisogno di agitarsi: grazie alla chiromanzia, le vene cristalline sulle morbide foglie sveleranno segreti, proprio come fece Cheiro [5]: Umberto era destinato a morire con una spruzzata di rosso. Quell’Umberto [6] non era il suo “sosia”, né si trattava di Umberto Eco, perché non si poteva rischiare  che “Il nome della rosa” venisse scambiato  per “Lathyrus odoratus” (cioé cicerchia dolce) per lo scatenarsi di pettegolezzi.

I susini in fiore fanno i fiori prima delle foglie mentre la giaca o  jackfruit – i frutti prima dei fiori, la cuscuta- né foglie né radici attaccate al suolo. La relazione causale tra le cose è sotto forma di linee di campo magnetico, l’incidente si verifica quando le foglie vengono “modellate”, arrotolate in strisce ricurve da mani ruvide ma abili: termologia e meccanica fanno leva l’una sull’altra, ora gli enzimi inattivi ​​sono stati portati dietro il sipario sul triangolo di Reuleaux

In “Piante malvagie” Amy Stewart descrive la belladonna mortale, l’iboga, la cicuta d’acqua, l’acacia spinosa fischiante e l’allucinatorio Khat, chiamato anche “tè arabo”

Le piante sono come i rivelatori di pellicola: le ombre vengono estratte dalla matrice ovale dei pixel. In una foto si notano gocce di rugiada prodotte dalla fotosintesi che affiorano come vapore … imprimono semplicemente tutto

Il serpente nella tazza [7] diventa un aquilone in volo quando le foglie di tè si gonfiano e rilasciano i venti: “Alzate i calici!” la gente urlava, come per proporre un brindisi

Lui parlava di cesti di vimini per la fermentazione mentre lei pensava alle botti di rovere: i comportamenti di dipendenza hanno le proprie ragioni specifiche

Alla fine Shennong [8] incontrò il gelsemium elegans  o “erba del crepacuore”; la rappresentazione della vinificazione apparve nella tomba di Ptah-hotep – come motivi coincidenti su due lati di un pezzo di carta da forno … le storie continuano: il verde resta nei tradizionali schermi Noren giapponesi di bambù, colline ondulate e occhi di piccione, nelle correnti trascorse del tempo

Al contrario, il colore del tannino non è così facile da ottenere, a meno che non si allestisca uno studio permanente con albatros, tende di pizzo e una surreale spiaggia di camoscio

In questo momento, la luminosità e la purezza del colore sono entrambi su una curva ascendente, proprio come dichiarato da Steven Strogatz: “” Uno dei piaceri che deriva dell’osservare il mondo con occhi matematici è che si possono discernere certi schemi che altrimenti rimarrebbero nascosti. ”

Un aroma di miele affumicato  ha l’odore di un’infatuazione senza nome, come potrei spiegare questa parola “Killing the Green” (Uccidere il verde)? “Kill” è come in “Wei Jie viene ucciso da sguardi amorosi” [9] e “verde” come in “coperta verde ancestrale” [10].

In questo modo la cartella colori assumeva un aspetto funzionalista

Tra il vecchio fiore di loto e motivi a pipistrello,  si alza un cobra

 

[Tr. YIN Xiaoyuan]

 

[1] Fissaggio / Uccidere-verde o shāqīng (杀青) si tratta di un processo intrapreso per fermare e fissare l’ossidazione delle foglie di tè al livello desiderato. Questo processo si ottiene riscaldando moderatamente le foglie di tè, disattivando così i loro enzimi ossidativi e rimuovendo gli odori indesiderati, senza danneggiare il sapore del tè. Secondo la prassi tradizionale, le foglie di tè vengono strofinate in un wok o cotte al vapore, ma con i progressi della tecnologia, a volte il kill-green viene fatto cuocendo o strisciando le foglie in un tamburo rotante. In alcuni tè bianchi e in alcuni tè neri come i neri sottoposti al metodo CTC (crush, tear, curl), il fissaggio kill-green viene eseguito contemporaneamente all’essiccazione.

[2] Claudio Eliano, Sugli animali 6. 58 (trad. Scholfield) (Storia naturale greca II d.C.):

“La Fenice sa calcolare cinquecento anni senza l’ausilio dell’aritmetica, poiché è un allievo onnisciente di natura, quindi non ha bisogno di dita o altro che lo aiutino nella comprensione dei numeri.

[3] Situato nella riserva naturale del monte Wuyi, Tongmu è un villaggio remoto situato a un’altitudine di quasi mille metri. Grazie alle abbondanti risorse agricole, negli ultimi anni gli abitanti dei villaggi locali hanno iniziato a produrre tè nero. È il Lapsang Souchong che ha reso famosa questa zona.

[4]Affumicatura: prima spargere le foglie di tè su setacci di bambù collocati nella sala del forno essiccatoio per asciugarle con il calore della combustione di legno di pino,  quindi si procede ad affumicarle con il  fumo dello stesso legno, che sale dal fondo dei porta setacci di bambù. Durante l’intero processo, le foglie di tè continuano ad assorbire l’aroma del pino finendo per mantenere il caratteristico retrogusto.

[5] Cheiro è stato  il più famoso chiromante dei tempi moderni. Nato in Irlanda aveva predetto molti eventi del suo tempo, tra cui la guerra boera, la morte della regina Vittoria, l’assassinio del re Umberto d’Italia, circa un anno prima che si verificasse ciascuno di questi eventi.

[6] Il 28 luglio 1900, re Umberto I stava consumando un pasto in un ristorante di Monza, accompagnato da un fido aiutante. Nulla sembrava presagire qualcosa fuori dall’ordinario fin quando il proprietario della struttura non si avvicinò per salutare il suo prestigioso ospite. Il proprietario del ristorante e il re erano esattamente uguali! E, come se questa somiglianza fisica non fosse abbastanza sorprendente, anche il titolare si chiamava Umberto ed era anche lui nato a Torino lo stesso giorno. Mentre parlavano, continuavano a manifestarsi inquietanti coincidenze: entrambi gli Umberto si erano sposati lo stesso giorno, entrambi con donne di nome Margherita. Cosa ancora più sorprendente, Umberto, il ristoratore, aveva aperto il suo locale nel giorno esatto dell’incoronazione di re Umberto! Se le coincidenze tra le loro vite sembrano misteriose, non sono niente in confronto alle circostanze strane e tragiche che circondano la loro morte. Il re era stato profondamente colpito dal suo incontro con il suo “gemello” e gli aveva chiesto di partecipare a un evento sportivo in cui  era prevista la sua apparizione la sera successiva. Purtroppo, il proprietario del ristorante perse la vita la mattina dopo aver incontrato il re, ucciso in circostanze misteriose. Poco dopo aver appreso questa triste notizia lo stesso re Umberto rimase vittima di un attentato: questa volta ben documentato. Fu colpito a morte con un colpo di arma da fuoco da Gaetano Bresci, un anarchico italo-americano indignato – insieme a molti altri italiani – dal brutale massacro di manifestanti operato dal generale Fiorenzo Bava Beccaris a Milano nel maggio 1898.  Bava Beccaris autorizzò le sue truppe a sparare contro i manifestanti che protestavano l’aumento del prezzo del pane; Re Umberto aveva elogiato il suo generale e lo aveva insignito della medaglia di Grande Ufficiale dell’Ordine Militare Sabaudo per aver riportato la calma a Milano.

[7] Confondere il riflesso di un fiocco nella tazza per un serpente “杯弓蛇影”: Yue Guang era molto ospitale. Un giorno invitò un amico a bere qualcosa nella sua sala. Mentre beveva, l’amico pensava di aver intravisto un piccolo serpente che nuotava nella sua tazza. Sebbene disgustato, inghiottì il vino, ma il pensiero del serpente lo nauseava. Appena tornato a casa si ammalò. Dopo alcuni giorni, Yue Guang sentì parlare della malattia del suo amico e della sua causa. Pensò che non potesse esserci stato un serpente nella coppa del vino. Così andò a ispezionare il luogo in cui avevano bevuto e alla fine scoprì la causa: sul muro della sala era appeso un fiocco colorato, la cui ombra per caso si proiettava esattamente nel punto in cui l’amico aveva messo la sua coppa di vino. Yue Guang si precipitò a casa dell’amico per dargli la notizia e non appena il suo amico capì che non  si trattava di un serpente ma del riflesso di un fiocco nella sua tazza, superò immediatamente la sua malattia.

[8] Shennong (il Contadino Divino) è il leggendario creatore della fitoterapia cinese. Nella mitologia cinese, Shennong è accreditato con l’invenzione della zappa, dell’aratro, dell’ascia, dei pozzi, dell’irrigazione, della conservazione dei semi immagazzinati (in particolare nell’urina bollita di cavallo), del mercato degli agricoltori e del calendario cinese. Si ritiene inoltre che abbia affinato la comprensione terapeutica delle misurazioni del polso, la pratica della moxibustione (la pratica medicinale di bruciare artemisia su particolari parti del corpo) e abbia istituito la cerimonia di ringraziamento del raccolto ( Rito sacrificale Zhaji Rito Laji ). Secondo il mito cinese, si dice che la morte di Shennong sia stata provocata direttamente delle sue ricerche sulle erbe medicinali. Presumibilmente ingerì il fiore giallo di un’erba che gli causò la rottura dell’ intestino prima che avesse il tempo di prendere il tè antidotale.

[9] Wei Jie, morì all’età di 27 anni, anche lui molto famoso nella storia cinese per il suo aspetto. È stato descritto come carino, morbido e fragile. Morì giovane, e negli annali dello  Jin Shu ( “晋书” )  si registrò la causa del suo decesso come dovuto al fatto di “essere stato guardato troppo”.  Secondo l’annotazione presente nello Jin Shu si radunavano grandi folle di persone per  dare un’occhiata al bellissimo viso di Wei Jie.  Morire  per un eccesso di sguardi potrebbe sembrare ridicolo. Eppure la sua bellezza è stata annotata anche nel famoso libro di cronache storiche lo Zi Zhi Tong Jian ( “资治通鉴” ), compilato  da Sima Guang durante la dinastia Song  (420-479).

[10] Secondo le cronache un uomo di nome Wang Zijing stava dormendo quando i ladri fecero irruzione nella sua casa. Non si mosse finché non gli ebbero rubato quasi tutto. Poi uno di loro si avvicinò per frugare nel soffitto sopra il suo letto, così Wang Zijing  lo apostrofò dicendo, “La coperta verde ancestrale probabilmente non vale nulla per te, ma è molto preziosa per me, ti prego di non portarla via.”

 

杀青

[中国]殷晓媛

 

伊利安否定了凤凰纪年的算法说。他晾晒过的羊皮卷板书,与大英博物馆德摩斯梯尼的Manuscript 34一道,轮替为后世Fall Out Boy的战漆烟圈

谁有权采摘人类门纲目科属种错综难辨的经验?花体首字母毒藤暗影中萌动凤凰的初羽:

“又东五百里,曰丹穴之山,其上多金玉。丹水出焉,而南流注于渤海。有鸟焉。其状如鸡,五采而文。”

“凤凰一名鸑鷟,非梧桐不栖,非竹实不食。”

 

故有雄关名曰“桐木”,故有“青楼”竹席相缀,焚松木,熏茶坯,袅袅一时烟起。雾气时透日光,火焰不着尘迹

无须怀忧:绵软叶片自有水晶掌纹开示走向,正如都柏林的Cheiro预言:翁贝托将殒命于猩红泼溅。此翁贝托非彼翁贝托,玫瑰的名字以讹传讹又作西西里香豌豆

榆叶梅先花后叶,菠萝蜜先果后花,菟丝子无根无叶,因果形成酷似磁力线的涡旋时,便须揉捻以敦促事件诞生:热学与力学斡旋并互为杠杆,茶条抟挪间莱洛三角搬运死而不僵的酵类酶

艾米·斯图尔特在《植物也邪恶》中描摹颠茄、依波加木、水毒芹、合欢荆棘树、以及易混淆的致幻植物Khat——“阿拉伯茶”

草木的本质多么类似显影液:镜像从椭圆色粒矩阵中析出,光合作用从未像擦身而过的雨露浮于表面……有多真切,就有多蚀骨

蛇影是水媒的纸鸢在端起茶盏时鼓翼生风。唇舌间暗香皆为暗器:我干了,你随意

 

他提到发酵篮,她写下橡木桶:路数不合的上瘾物有各自的成因机理

神农的百草之毒与Ptah-Hotep墓的古旧之酿仿佛硫酸纸的透印,竹叶青佛头青鹁鸽青临安青青山无知青娥已老

偏倒古铜色得来不易——除非得助于信天翁、纯白蕾丝与麂皮色超现实沙滩

此时明度、弧线与光泽面临过渡,Steven Strogatz谈到“以数学之眼看世界所萌生的喜悦在于发现它隐秘的纹理”

烟火气、蜜糖香,因缘情执难分伯仲,如何落笔?“看杀卫玠”的“杀”,“青毡故物”的“青”。

色彩作为被压缩的栅格,因此披上功能主义面向

在宝相花与蝙蝠纹干戈化玉帛的间隙,骤然蟒鳞惊起

 

 

 

Yin Xiaoyuan (Yin Xiǎoyuán, “殷晓媛” in cinese) è una poeta di crossover epico d’avanguardia e di cross over di genere, scrittrice multilingue, fondatrice della Enciclopedic Poetry School (fondata nel 2007), ha dato l’avvio al Movimento di Scrittura Ermafrodita  e ha redatto la Dichiarazione di scrittura ermafrodita, è redattrice e designer visivo di ” Encyclopedic Poetry School AI Papercube ” (edizione speciale 10 ° anniversario), ” 12th Anniversary Poetry ╳ Photography ╳ Manuscripts Album ” e ” 2020 Yearbook: Poetry ╳ Photography “, ” 2020 Versione Deluxe: Poesia ╳ Fotografia         Manuscripts Album ”, e del “2020 ‘Hymn to Poetry’: Online International Poetry Festival CD Album ”; direttrice e visual designer del “12th Anniversary Poetry ╳ Tea Deluxe Gift Set” e “12th Anniversary Commemorative Medallions”. Dirige anche la “Encyclopedic Poetry School Creative Writing & Integrated Art Workshop”, di cui fanno parte poeti, scrittori, drammaturghi, musicisti e artisti visivi / di installazione / fotografia / calligrafia.

Yin Xiaoyuan si è laureata alla Beijing International Studies University. È membro della Writers ‘Association of China, Translators’ Association of China e Poetry Institute of China. Ha pubblicato 11 libri tra cui 5 antologie di poesia: Ephemeral Memories (Dazhong Literary & Art Publishing , 2010), Beyond the Tzolk’in (China Federation of Literary and Art Publishing House, 2013), Avant-garde Trilogy (Tuanjie Publishing House, 2015) ), Agent d’ensemencement des nuages (Encyclopedic Poetry School ’10th Anniversary Series) (Beiyue Literature & Art Publishing House, 2017) e Cloud Seeding Agent (Pinyon Publishing, USA; è stata nominata per il  “National Translation Award” del’ American Literary Translator’s Association e “Four Quartets Award” della Poetry Society Of America); e 6 traduzioni, tra cui The Ruby in Her Navel (Tsinghua University Press, 2014) del vincitore del Booker Prize Barry Unsworth, una traduzione dell’antologia di poesia del poeta / artista newyorkese Bill Wolak di New York. Diventa un fiume (New Feral, 2018), due romanzi dal giapponese e un’antologia di haiku. TV Petrusenko, capo del dipartimento di acquisizione della Biblioteca nazionale russa, ha definito le opere della Encyclopedic Poetry School “una nuova tendenza della poesia cinese contemporanea”, e Glennys Reyes Tapia, capo del dipartimento delle collezioni editoriali, BNPHU, li ha descritti come “tesoro bibliografico della loro cultura (cinese) ”.        

Ha scritto 18 poemi epici (per un totale di 70mila versi) e 24 volumi di poesie enciclopediche.


 

 SHui Xian Té oolong della ninfa

di  HAI Shang

 

vive nella profonda profusione di flora

sussurrando all’ombra dei litoglifi

sulle rovine delle civiltà

A lungo radicata nell’emanazione aerodinamica di cielo e terra

E i popoli hanno cotto i suoi teneri germogli

come offerta davanti alle tavolette custodite nelle sale ancestrali

Prova quindi che è classificata tra le divinità

 

L’acqua è l’unica a catalizzare il suo aroma

Ed è il divino a sostituire furtivamente il calore nella reazione

È solita dissolversi nello stomaco umano

una parte travasa in alto verso la ghiandola pituitaria

e le altre parti ai bordi dei loro capillari

aspettando il moto delle ruote dentate dell’immaginazione

Tale è la manifestazione clinica di questa rara varietà

 

12 dicembre 2018

 

水仙

[中国]海上

居住的地方植被丰厚

山洞里崖刻嘤嘤低语

在历史的遗骸间

天地寿运渗透根萦

烘培它的叶芽

祀奉于祢祠

也证明此物位列仙班

或许唯有水   它才释放

经过温度置换的仙气

进入人的肠胃开始分解

一部分隐沁脑垂体

匍匐在毛细血管边缘

等待语词合上想像的齿轮

这正是此物的临床表现

2018年12月12日于广州

 

 

HAI Shang Nato nel novembre 1952 a Shanghai, Hai Shang è un poeta d’avanguardia, critico oltre che freelance. È un esperto di pitture rupestri e gode di un’ottima reputazione come “pensatore popolare”.

I libri  che ha pubblicato comprendono: The Revived Bird Death, Desertion and An Empty BoatScattered ShadowsManuscripts of Random Thoughts Origins of Flora of the Mortal World , A Soul Brimming with Solitude , Mistletoe , Embryonic e il suo più famoso poema Time, in Its Metaphysical Sense . La sua più recente antologia enciclopedica Star of Amber (Encyclopedic Poetry School’a 10th Anniversary Celebration Series) è stata pubblicata nel 2017. Le sue opere sono state tradotte in inglese, italiano, spagnolo, arabo e portoghese.

 

 

 

 

Shui Xian, Oolong della ninfa è una versione taiwanese di un classico oolong cinese Wu Yi Rock. Tostato sapientemente utilizzando una varietà  locale Four Seasons, produce una tazza soddisfacente con un aroma floreale tostato. Il sapore complesso ha note floreali e di miele con un gusto minerale tostato.

 


 

Jin Mu Dan / Tè Oolong alla peonia dorata

di SUN Qian

 

Nelle nebbiose allucinazioni indotte da un verde vivido

Ho visto un sole sontuoso splendere sul mondo di tarda primavera

Che profumo potrebbe essere, che appanna tutto in questa atmosfera di serenità

E penetra nella coscienza eccitata dal senso del gusto

 

È meraviglia, e non solo per il momento d’incontro in cui si intreccia con il nostro spirito

Il suo sapore dura tutto il pomeriggio, dolce e lungo il retrogusto

Il suo nome mi ricorda la leggenda imperiale della peonia declassata a Luoyang dall’imperatrice Wu Zetian

inflessibile contro l’autorità feudale,  nulla sapeva né si curava mai della sua fama postuma

 

Con grazia accetta il tuo fato e vedrai che di amore disinteressato si tratta

come se il vento gelido e gli elementi naturali avessero investito il loro fascino in te

nel tuo nome benedetto

 

Si tratta di un amore dettato dal fato e fatale

che ti riscatterà per tutti i tuoi desideri e pensieri tortuosi

prima dell’evanescenza finale, dell’eterna desolazione

 

 

 

金牡丹

[中国]孙谦

 

穿过这色彩所带来的幻觉

且因这,阳光下暮春的雍容

在一种妙曼的香气中,悄然升腾

慢慢进入味觉所唤醒的意识

惊心,不仅仅是相遇的缠绵

整个午后,她都回甘的馀韵里讲述

那个令人惊艳的传说

违抗圣旨和贬谪,所带来的盛名

接受天意吧,这是一场爱

所有霜寒和季风都把韵味,抵押给你

就像抵押在了这个名字上

真的,这是一场终结之爱

她会拯救你的挂念,以及游离之思

抢在失落之前,抢在虚无之前

 

Sun Qian è un poeta islamico Hui e scrittore freelance, nato negli anni ’50 a Bao Ji (“Culla degli oggetti in bronzo”), nella provincia dello Shaanxi, pur avendo radici nella vecchia capitale imperiale Luo Yang.  E’  impegnato  a scrivere poesia  da oltre 30 anni, in una forma di scrittura  a ‘tridente’: una combinazione di poesia neoclassica, poesia islamica e poesia artistica. Tra le sue antologiche di poesia:  Book of Spiritual Strength, The New Rubáiyát, The Muslim Poems, The Book of Realms , una raccolta delle sue poesie e saggi Sagittarius Rising e molte altre opere letterarie. Negli ultimi anni si è dedicato alla scrittura di poesie islamiche, tramite le quali intende creare un’atmosfera islamica nella poesia cinese e sostenere il ‘divinismo religioso’ nella poesia. Le sue opere sono apparse in  Poetry, the Stars, Writers, Ethnic minorities ‘Literature, Oriental and Western Poetry, One Line (America), The Blue Star (Taiwan), Epoch Poetry (Taiwan), International Chinese Literary (Australia) e molte altre riviste all’estero. Le sue opere sono state tradotte in inglese, giapponese, italiano, spagnolo, portoghese. e arabo, e compaiono  in un certo numero di selezioni di poesia in patria e all’estero.    

 

Il tè oolong Jing Mu Dan è prodotto da una varietà poco comune di camelia che cresce sul terreno roccioso delle montagne di Wuyi. Il suo nome tradotto significa peonia dorata, denota il sapore floreale dell’infuso unito alle classiche caratteristiche minerali e tostate di un oolong di roccia.  


 

Bu Zhi Chun Oolong / “Ignaro della primavera” Tè Oolong 

di JIANG Libo

 

Tutto si svolge a modo suo. Succede che non ha mai assistito alla discesa della primavera

o sentito il suo tocco gelido sulla sua pelle

quando i suoi germogli tremavano come minuscoli termometri baciati dal freddo

 

Arrotolando la sua lingua di fringuello pronuncia una consonante sorda, che aspetta di essere colta

dalle correnti elettriche che scorrono nelle mie papille gustative

come filamenti di tungsteno coperti dal gelo, o “labbra sotto grammatica e neve che si scioglie”

 

Non tutti meritano questo dono di ardenti affetti

Né tutti hanno una storia così ricca di cui essere orgogliosi

Infinite sono le trasmutazioni tra ghiaccio e fuoco, e solo al punto di ebollizione sarebbe risuscitata

 

Un temporale si levò dal fondo della teiera, come se il beccuccio silenzioso avesse qualcosa da confessare

Le foglie arse al rogo per i peccati sanno il senso della sete d’amore

Per un desiderio senza nome tra loro condiviso, si riconoscevano tra la folla

 

Tutto si svolge a modo suo. Succede che non ha mai assistito alla discesa della primavera

Ora la sua memoria agrodolce iniziò a sbocciare meraviglie

La grazia della sua danza, testimonianza di un ricordo celato

 

24 agosto 2020

 

 

不知春

[中国]蒋立波

 

从来都是这样,不知道春天早已到来

不知道相对于早春的料峭

幼芽的哆嗦仅仅是一次迟到的测温

 

雀舌卷起一个清澈辅音,它等待着被读出

等待我用味觉里的电流去接通

钨丝上的霜,“那被语法和冰渣管辖的舌尖”

 

不是谁都能得到这样一份炙热的馈赠

也不是谁都拥有这样一份滚烫的履历

冰与火的变形记,同样需要在足够的沸点上还魂

 

茶壶里有风暴,正如沉默的壶嘴有话要说

经受过火刑的叶片懂得被爱烧焦的嘴唇

一种共同的干渴让它们在嗅辨中相认

 

从来都是这样,不知道春天已经来过

苦涩的经验需要通过迟到的觉悟转化为惊艳

那赴汤蹈火里的袅娜,为乡愁的一百种口感认证

 

2020年8月24日

 

 

 

 

 

 

Jiang Libo: Poeta cinese, nato a Shengzhou, Shaoxing, nella provincia di Zhejiang. Ha vinto il primo premio di poesia “Giovanile Cinese” organizzato dalla rivista “People’s Literature” e il 18 ° Premio Libanese di Letteratura Internazionale. È autore di The Folded Moon (1992), Key to Consonants (2015), Tea House of the Empire (2017) e Mist and Index (2020). Vive nella periferia di Hangzhou.

 

 

 

 

 

 

 

 

Bu Zhi Chun significa letteralmente “non conoscere la primavera”. Questo nome poetico deriva dal fatto che le sue foglie crescono abbastanza tardi in primavera, come se la pianta non si fosse non si  fosse accorta dell’arrivo della he la primavera. Questo oolong ha un’ossidazione media, e termina con una tostatura media al carbone. Il sapore è raffinato e lascia un lungo retrogusto dolce.

 


 

Que She Tè Oolong / “Lingua di fringuello” Tè Oolong

di GAO Han

 

Ci sono sempre piante

capaci di imitare i sussurri degli uccelli nel bagliore del mattino

quando la rugiada si posa in punta di piedi

sui bordi seghettati delle foglie

È l’aureola di Gesù Cristo

La nebbia che aleggia sulla valle

sollevando il coperchio delle foreste profonde

Guarda la nebbia lattiginosa, scorrono lungo le ciglia delle foglie di tè

Il paesaggio è un libro di Feng Shui per i contadini

Guida attraverso molteplici seni deli monti seguendo lla vena del drago

Un monaco taoista e uno buddista giocano a scacchi

Il recitativo dei ruscelli riecheggia sulle corde di un Guqin

I teneri germogli affondano o nuotano proprio come pacifiche  balene dormienti

La bellezza del crisantemo autunnale e dell’orchidea primaverile

È balsamo per la giovialità umana

Il cuore dell’erba e degli alberi

Che accompagna il bevitore di tè nella brezza e nel cinguettio degli uccelli

L’eterno scorrere del verde

(21 agosto 2020 )

 

 

雀舌

[中国]草率高菡

总有些植物,

模仿鸟类清晨的柔语。

露珠藏起脚尖,

在绿叶的锯齿上跳舞。

耶稣光倾现,

慵懒的迷雾,

掀开了山坳的蒸锅,

沿着茶头的长睫毛升腾。

一本茶农的风水录,

翻阅大山龙脉的走向和乳房。

贫道与怪僧,闲敲昏沉的棋子。

泉水的抒情让琴弦绝响,

浮沉的枪旗,是鲸群沉睡的模样。

秋菊堪餐,春兰可佩,

人在草木中延年益寿,

草木有本心,

清风鸟语中的饮者,

在绿水青山中驻唱。

(2020.08.21)

草率高菡,作家诗人、摄影师,曾由北京燕山出版社出版个人诗集《来自花朵的心跳》,北京生态摄影协会创会秘书长、中关村海归文学社负责人

 

 

 

 

Gao Han è uno scrittore / poeta / fotografo cinese. La sua più recente antologia di poesie Heartbeats of Flowers ​​è stata pubblicata dalla Beijing Yanshan Publishing House. È il segretario generale dell’Associazione di fotografia ecologica di Beijing e direttore del club di letteratura Zhongguancun Oversea Returnees. dedicata ai cinesi che ritornano dall’estero.

 

 

 

 

 

Que She (雀舌) è un raro oolong di Wuyi . Questa varietà  discende dalla famosa varietà  Da Hong Pao. Que She è nota per la sua crescita lenta, la produzione di foglie più piccole e la tarda maturazione. Quindi è un té molto raro e leggermente più costoso degli altri tè  della regione. 

 

 


 

Ban Tian Yao Oolong / Tè Oolong “Spirito femminile a mezz’aria” 

di Ölmalerico

 

Dipinta su rotolo di seta, la fragile figura del giovane studioso tremava leggermente, in lacrime, distesa sul tavolo

Era una notte di neve che  copriva il padiglione e il giardino roccioso nel crepuscolo

e il ponte di legno scricchiolava sotto i piedi dei viaggiatori, nel silenzio recondito.

“Alla fine ti sei innamorato del regno dei mortali …”

La sagoma della fanciulla ieri sera era delicata come il vortice di queste foglie di tè

Forse la penitenza di un monaco per un filo di pensiero sensuale, forse uno spirito nella tempesta dentro la tazza di tè

Come il lussureggiare della gioia sopra le rocce colta dal raccoglitore di tè

C’era dolore, infatuazione, immortalità o beneficenza

La stufa di argilla rossa bruciava e c’erano alberi di piantaggine fermi lì nella neve

Guardati: che scena classica di beatitudine coniugale!

Ti consideri ben oltre i desideri banali, ma piena di luoghi comuni si è appena rivelata la tua storia d’amore

Sulle fiammelle delle vicissitudini aleggia il profumo di una notte di luna

La superficie dell’acqua del tè sembra un lago d’autunno

Che una volta avevo fissato

Che ne dici di cantare e scrivere questa storia? “Sorseggiai il tè chiedendomi dove potesse essere la mia amata.”

 

 

半天妖

[中国]油画男子

是在一幅绢本的古画里,书生伏案而哭。

凉亭苍石,暮雪皑皑。

木板桥嘎吱吱地响,谁能了悟寂静?

“你于人间生情。”

许是那昨夜的女子入骨即化。

许是寺前阶下僧言忏悔,许是这茶有妖。

断了这岩崖上的相欢。

是悲,是所托,是不老,是澄空。

也是红泥小炉,雪里芭蕉。

你呀你呀鬓白好戏。

自以是功名皆身外,还不是落了俗套。

这风月的舌,缠着清夜的香。

愈发乎远愈记汤色如秋。

似是旧时可见。

提笔且歌“笑尽一杯茶,相思是谁家?”

油画男子

青年诗人,代表作《上示》,组诗《烟梦往事必然楚楚》,长诗《天鹅之书》等,曾任图书主编,入围第一和第二届北京文艺网国际诗歌奖诗集奖(2013~2014),中国•日照(太阳城)诗歌节优秀奖(2018),作品见于《山东文学》、《狂想》等。

 

Olmalerico: Poeta contemporaneo, autore del poema L’Oracolo, Elegy of Swans, della serie di poesie Beyond Misty Memories. In precedenza ha lavorato nell’editoria, è stato  selezionato due volte per il “Artsbj” International Poetry Prize (2013 & 2014 , China — Rizhao (“The City of the Sun”) Poetry Festival (2018).  Le sue opere sono state pubblicate in Shandong Literature e altre riviste .

 

 

 

 

 

 

Ban Tian Yao (cinese:半天 腰; pinyin: bàn tiān yāo ; Wade – Giles: pan t’ien yao ; letteralmente ‘ con la vita a metà strada verso il cielo’; pronunciato [pân tʰjɛn jáu] ) è un rarissimo Wuyi Oolong dal gusto leggermente affumicato.    

Tutte le traduzioni nell’articolo sono a cura di Pina Piccolo.

Foto e video nell’articolo a cura di Encyclopedic Poetry School e immagine di copertina dal sito written chinese

 

 

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista