Sana Darghmouni

Riguardo il macchinista

Sana Darghmouni

Sana Darghmouni, Dottore di ricerca in Letterature Comparate presso l'Università di Bologna, dove ha conseguito anche una laurea in lingue e letterature straniere. E' stata docente di lingua araba presso l'Università per Stranieri di Perugia ed è attualmente tutor didattico presso la scuola di Lingue e letterature, Traduzione e Interpretazione all'Università di Bologna.

Pagina archivio del macchinista
54434421_10218664340701378_6654765041595711488_o

Sīra maraḍiyya, si affaccia da dietro le sbarre – Commento di Sana Darghmouni sulla seconda raccolta di Ashraf Fayadh (Diyar Edition, 2019)

Sīra maraḍiyya, si affaccia da dietro le sbarre   In data 08 febbraio 2019 è uscita la seconda raccolta poetica del poeta Ashraf Fayadh “sīra maraḍiyya” pubblicata dalla casa editrice tunisina Diyar Edition, grazie agli sforzi compiuti da alcuni amici del poeta che hanno raccolto una serie di testi inediti e altri scritti durante gli anni di prigionia. La raccolta, […]

26231250_10210551317160458_4864529115856534125_n-646x570

L’Islam e i diritti delle donne: il nuovo Codice di Famiglia marocchino – Martina Melis

Quando si deve rappresentare il mondo arabo-islamico, la narrazione che prevale nei media occidentali è quella di un mondo statico, fermo al passato, imprigionato in una religione che impedisce qualsiasi progresso e che nega alle donne ogni diritto. Questa visione appare, per chi abbia una conoscenza un po’ più approfondita della storia e della cultura islamica, se non distorta quantomeno […]

Ashraf_Fayadh_Aiestaran

Poesie di Ashraf Fayadh in 5 lingue in omaggio al poeta in carcere, a cura di Sana Darghmouni

Nell’ambito del festival internazionale di poesia e arti visive “L’Orecchio di Dioniso” il 14 ottobre 2018, in omaggio al poeta in prigione, si è tenuta Cesenatico una lettura collettiva di poesie di Ashraf Fayadh in cinque lingue, interpretate da poeti e poete ospiti del festival, provenienti da Canada, Stati Uniti, Spagna, Gran Bretagna e Italia.  La lettura in francese è […]

ashraf-color

“Il tempo sta peggiorando” – Poesia dal carcere, di Ashraf Fayadh

  Il tempo sta peggiorando e mi assale un malessere generale. Cosa mi succede esattamente?! E perché non smettono mai tutti questi uragani?! Niente ha un colore qui, neppure un gusto … ma molti odori orribili. La mancanza di respiro… è la situazione regnante, il silenzio, mia unica scelta. Il mio petto è un vortice inesauribile di dolore. Non so […]

AshrafFotoElogiodella mitezza

Semi finale – poesia dal carcere di Ashraf Fayadh

Semi finale il nostro discorso sull’amore è arrivato troppo tardi come due giocatori ritirati che parlano di campionati mai vinti nei loro anni di attività. La giovinezza.. è il momento ideale per perdere tutto! Poi arriva il momento del rimorso. Il rimorso continua ad accumularsi fino a seppellire completamente le nostre rovine e l’esplorazione diventa compito di altre persone … […]

bambu forest

“Perseguite la conoscenza financo in Cina” Muhammad (sws) – Assia Taoussi

  Il Profeta Muhammad avrebbe attirato l’attenzione sull’unicità della Cina come fonte di conoscenza. Un certo numero di fonti islamiche ben considerate riferiscono che ha detto: “Cerca la conoscenza anche se in Cina, perché la ricerca della conoscenza è incombente su ogni musulmano”. Gli studiosi musulmani tradizionali hanno messo in dubbio l’autenticità del rapporto, che ha a lungo occupato un […]

Ogniluogoètaksim

Brani dal romanzo “Le sue mani” di Amira Dridi (a cura di Sana Darghmouni)

  […] Una musica leggera proveniva dal vicino di casa, ormai era diventata un’abitudine piacevole per molti inquilini nei palazzi accanto. L’uomo del terzo piano si esercitava ogni mattina con il suo pianoforte, e in tutto il quartiere, non si udiva altro che questa sinfonia malinconica. Il fruscio del vento aveva scosso le foglie degli alberi che danzavano lentamente una […]

36394558_424807107988357_6201238386586419200_n

Corpo alla parola, parola al corpo: lo spirito libero di Joumana Haddad – Stefania Crocetti

  “Libera e nobile Libera, nobile e misteriosa come un cipresso, per cicatrizzarmi nel corpo del vento, per divenire l’ombra del vento”   È vento, l’essenza di Joumana Haddad. Ed è il vento a comporre i suoi versi: vento che porta tumulti e scardina tabù, vento implacabile di aria fresca che corrode ogni stagnazione. Così è la scrittura di quest’autrice […]

Fayadh art work

A Fayadh – Maria Cristina Vannucci e Un’altra forma del cuore – Ashraf Fayadh

A Fayadh‎ Chiama il sole, chiama fuori. La Clematis allunga nelle foglie il pantone dei fiori. Un telaio di rami la sostiene. La ringhiera di fronte sfoglia rugginosa. Fa la sua muta incompleta. Smaschera l’osso, la nuda verità del ferro. L’alloro si è alzato. Ha messo tenere le foglie. Il timo a cespuglio butta inesausto spettinati i suoi germogli. Li […]

mririda2

“Dei miei ‘zezarit’ si parla in tutta la valle” poesie di Mririda N’ait Attik, trad, Rachid Faggioli (a cura di S. Darghmouni)

I tre ucelli            Sono stata al campo d’erba verde Nei pioppi cantavano tre uccelli Li ascoltava la vecchia pastoressa E mi disse la vecchia pastoressa: « Se ascolti la gazza che stridula Litigiosa e mai è in riposo, Diventerai cattiva e pazza di testa Quindi chi vorrà farti compagnia ? …Se dai retta al triste picchio verde, Nell’ombra fitta del fogliame, […]