Sana Darghmouni

Riguardo il macchinista

Sana Darghmouni

Sana Darghmouni, Dottore di ricerca in Letterature Comparate presso l'Università di Bologna, dove ha conseguito anche una laurea in lingue e letterature straniere. E' stata docente di lingua araba presso l'Università per Stranieri di Perugia ed è attualmente tutor didattico presso la scuola di Lingue e letterature, Traduzione e Interpretazione all'Università di Bologna.

Pagina archivio del macchinista
DSC_4511

Come se non fosse passato di Remah Boubou (a cura di Sana Darghmouni)

Come una donna ubriaca di canzoni di miele ondeggia la sera La città del dopoguerra sbadiglia lancia il suo miagolio senza timidezza dalle macerie più vicine. Getto sulla spalla la mia tristezza Ed esco verso la poesia. Stese sul filo storie bagnate E sul balcone del vicino, sangue congelato Sono sicura che il sole è una spia nascosta che non […]

IMG_0633

Una lettura di Arabpop. Arte e letteratura in rivolta dai Paesi arabi (Sana Darghmouni)

ARABPOP.  Arte e letteratura in rivolta dai Paesi arabi, a cura di Chiara Comito e di Silvia Moresi, pubblicato dalla collana Mimesis nel 2020, è un volume composto dai contributi di Chiara Comito, Silvia Moresi, Catherine Cornet, Fernanda Fischione, Anna Gabai, Luce Lacquaniti, Anna Serlenga e Olga Solombrino. Dedicato all’attivista tunisina Lina Ben Mhenni, il volume traccia la storia delle […]

DSC_0490

La pazienza del fuoco – di Marie-Claude San Juan (trad. Sana Darghmouni)

La pazienza del fuoco … Marie-Claude San Juan (trad. Sana Darghmouni)   Leggo una poesia di Erri De Luca, dedicata a un prigioniero. E, come se stesse guardando dalla finestra nella sua cella, fuori da giorni e luoghi reali, lo vede toccare un pezzo di legno, dell’unghia e del tempo.   Nessuna finestra aperta permetterebbe di vedere Ashraf Fayadh Grattare […]

Polignano a Mare (BA). Fondazione Museo Pino Pascali. "Pino Pascali Fotografie", a cura di Antonio Frugis e Roberto LacarbonaraPolignano a Mare (BA). Fondazione Museo Pino Pascali. "Pino Pascali Fotografie", a cura di Antonio Frugis e Roberto Lacarbonara

Intervista a Ahmed Masoud sul romanzo Scomparso (di Sana Darghmouni)

  Scomparso è un romanzo di Ahmed Masoud, scrittore palestinese residente a Londra, ambientato a Gaza e che racconta tre decenni, dal 1980 fino ai giorni nostri. Nella cornice storica della prima e seconda Intifada, si sviluppa la storia della ricerca intrapresa dal giovanissimo Omar Ouda per trovare il padre scomparso improvvisamente una notte da casa. Il romanzo scritto originariamente […]

Polignano a Mare (BA). Fondazione Museo Pino PascaliPolignano a Mare (BA). Fondazione Museo Pino Pascali

Il fiqh al-aqalliyāt: è possibile per i musulmani vivere in Europa? Soluzioni e strumenti giuridici per i musulmani europei (di Giulia Venturini)

È possibile per i musulmani vivere in Europa? Come possono farlo? Possono esprimere la loro appartenenza religiosa in uno spazio occidentale, che relega la dimensione della fede solo ad una sfera privata? Data la sempre più consistente presenza in Europa di milioni di musulmani, e spinti dalle domande e dalle pressioni di questi ultimi, i giuristi musulmani sono stati indotti […]

Manianima IMG 0559

Morte di un poeta di Hassan Najmi (trad. a cura di Sana Darghmouni)

Morte di un poeta (Alla memoria di S’id Sma’li Poeta, drammaturgo e amico)   Non mi fido di questa mattina. Non è mio questo sole. Mi tradirà come ha tradito te (ho saputo che te ne sei andato). Ho trovato, al mio risveglio, il mio volto muto. All’improvviso come se sotto la mia pelle ci fosse la depressione dell’eternità. E […]

Maninelcuore IMG 0552

I discendenti di Sisifo di Hadi Danial (trad. a cura di Sana Darghmouni)

Hadi Danial   Come stirpe di Sisifo siamo e tra le spalle i nostri sogni dalle rocce dei monti che ci hanno generato come caprioli dorati, e come voti per gli dei d’Oriente. In ogni incrocio il nostro sangue è bandiera strappata dal vento, e i flauti del nostro corpo sono stati forati per far passare il canto. Dicono che […]

ashr

Poesie dedicate ad Ashraf Fayadh. Valentina Meloni

  Elegia del silenzio per Ashraf Fayadh   Abito il silenzio, l’assenza l’oscura notte in cui una luna di polvere avvolge di sgomento ogni cosa. La notte è un mantello triste che soffoca il grido d’avorio di mille labbra ammutolite. Abito il silenzio, la possibilità abito il luogo in cui ancora nasce il fiore della speranza, della libertà. Lì, nel […]

marie claude

Due poesie di Marie-Claude San Juan (trad. a cura di Sana Darghmouni)

Smettetela Smettetela di celebrare i massacri Smettetela di celebrare dei nomi Smettetela di celebrare i fantasmi Questo sangue coagulato Veleno di odio Lievito di razzismo Ahmed Azeggah Che cosa abbiamo imparato? A vivere senza sprofondare nell’odio. René-Jean Clot   Potremmo inventare una bugia rotonda come un cristallo di limone acido sulle ferite degli aguzzini. Perché nel terrore delle risate il […]

deserto

EUROPA MULTICULTURALE, MODERNA E IN CRISI D’IDENTITÀ LO SPAZIO EUROPEO SECONDO TARIQ RAMADAN di Giulia Venturini

EUROPA MULTICULTURALE, MODERNA E IN CRISI D’IDENTITÀ LO SPAZIO EUROPEO SECONDO TARIQ RAMADAN   L’Europa è un coacervo di culture e di etnie differenti. Scelto come propria terra d’elezione da parte di chi ha lasciato il proprio paese d’origine, il Vecchio Continente è oggi popolato da un gran numero di minoranze, differenti per provenienza e per credo. Tra queste una […]