Reginaldo Cerolini

Riguardo il macchinista

Reginaldo Cerolini

Nato in Brasile 1981, Reginaldo Cerolini si trasferisce in Italia (con famiglia italiana) divenendo ‘italico’. Laureato in Antropologia (tesi sull’antropologia razzista italiana), Specializzazione in Antropologia delle Religioni (Cristianesimo e Spiritismo,Vipassena). Ha collaborato per le riviste Luce e Ombra, Religoni e Società, Il Foglio (AiBi), Sagarana, El Ghibli . Fondatore dell’Associazione culturale Bolognese Beija Flor, e Regista dei documentari Una voce da Bologna (2010) e Gregorio delle Moline. Master in Sceneggiatura alla New York Film Academy e produttore teatrale presso il National Black Theatre. Fondatore della CineQuartiere Società di Produzione Cinematografica e Teatrale di cui è (udite, udite) direttore artistico. Ha fatto il traduttore, il lettore per case editrice, il cameriere, scritto un libro comico con pseudonimo, l’aiuto cuoco, conferenziere, il commesso e viaggiato in Africa, Asia, Americhe ed Europa.

Pagina archivio del macchinista
tumblr_olrxqoIsp91vmgdswo1_1280-1140x570

LETTERA AD UN MIGRANTE, di Reginaldo Cerolini

Ho trovato nella periferia di una fabbrica abbandonata, scritta col carbone su un muro biancheggiante questa lettera senza mittente. Mi sono fermato e l’ho letta.  Mi sono chiesto come sia possibile che qualcuno potesse averlo scritto senza firmarsi. Un gesto senza audacia? L’inutilità di un riferimento personale? Chissà. Ho deciso di trascriverla, nella speranza -ahimè troppo utopistica- che funga da […]

3

SCRITTI MINORI, a cura di Reginaldo Cerolini

È così riposante -talvolta- essere minori, come il correlativo oggettivo dell’esistenza senza valore, per poter così, si fa per dire, venire trovati come fiori rari o diffusi -del resto è un’eventualità che oscilla fra la capacità di osservare e l’avidità mercenaria delle mani- perché può darsi che questo evento sia un incontro e putacaso fecondo. Reciprocità nell’anonimato rivelato? Chissà… Mi […]

6376805775_1bba189cc6_bnational Black Theater

50 ANNI DI TEATRO AFROAMERICANO, di Reginaldo Cerolini

Se vi trovate tra la Mr. Luther King Boulevard e Fifth Avenue, non siete giù nel gotha della chiccheria americana che vi fa ricordare con adulazione Colazione da Tiffany, ma vi trovate su, in piazza Barbara Ann Teer da dove parte la metropolitana di Dutchman, quindi vi trovate precisamente al National Black Theatre che proprio questo 2018 ha compiuto 50 […]

IMG_0534-1140x570

LA CITTADINANZA COME LUOGO DI LOTTA di Leonardo De Franceschi, recensione di Reginaldo Cerolini

“Ciò mi fa credere che anche in te c’è qualcosa di anacronistico, che anche per te, sia pure in forma molto diversa dalla mia, è avvenuto che per qualche anno sei rimasta ai margini del flusso di vita e non sai come emergerti di nuovo (o credi di non sapere, mentre forse non ti accorgi di aver già da un […]

Massimo Navone La storia di Qu

TRITTICO TEATRALE: Regista, Direttore, Docente – INTERVISTA A MASSIMO NAVONE, di Reginaldo Cerolini

Ho conosciuto Massimo Navone nel 2015, quando chiamai la scuola Paolo Grassi che lui dirigeva, in cerca di fondi, spazi ed attori per lo spettacolo Fame che con la CineQuartiere volevo realizzare, gli chiesi consigli. Lui mi mise davanti alla dura realtà dello stato di salute del teatro italiano, da prima mi scoraggiai, avendo capito che era meglio rimboccarsi le […]

tumblr_owh3v6KfbC1vmgdswo1_1280-1140x570

LETTERA DI BUON ANNO: SOLO UN RAGAZZO, di Reginaldo Cerolini

Da qualche tempo mi interesso ad un giovanissimo ragazzo nigeriano, che incontratomi su un treno, io in chiacchiere divertite con un’amica lariana al cellulare, lui zoppicante ed insanguinato in un treno che andava verso Chiasso, mi ha tenacemente- giacché le prime due volte l’avevo volutamente ignorato- scelto come suo interlocutore per chiedermi come raggiungere la Svizzera. Ora siccome, il fato […]

facebook_1530026459030

UN MONDO SENZA CONFINI: SANTIAGO, ITALIA DI NANNI MORETTI, recensione di Reginaldo Cerolini

                                                                                                                                                                                           “Ho cercato la loro umanità  e la loro emozione” Nanni Moretti   L’occasione di una visita a Modena mi permette di rivedere, dopo anni – allora era stato a Bologna- Nanni Moretti. Al Cinema Teatro Astra, segna un evento, la prima delle sale – delle tre- per grandezza è gremita, i cinquecento posti sono pieni, ed alcuni sono addirittura […]

23472370_1704124789659831_8710024901785073728_n-683x570-2

NEGRO MOMENT ‘ Kuti as a Kilimangiaro, di Reginaldo Cerolini

La prima volta che ho sentito parlare di Tommy Kuti è stato da Pina Piccolo[1], la seconda volta in cui ho sentito parlare di lui è stato da un mio amico rapper italo-nigeriano, ma mi era ancora oscuro. Ho sentito parlare di questo artista per la terza volta da una parente che lavorava nella produzione di Pecchino Exspres (di cui […]

47378483_492771907897850_2913986635748081664_n-1140x570

RAPIMENTO DI GIOVANE DONNA ITALICA DA PARTE DI PIRATI AFRICANI: IN STILE DELACROIX, di Reginaldo Cerolini

La complessità non si riduce a somma degli elementi bensì ad una sintesi del significato degli elementi.   Reginaldo Cerolini   PREMESSA Se è vero che ci sono molti modi di rappresentare i miti, è pur vero che allo stesso tempo ci sono diversi modi di rappresentare la realtà secondo stereotipi o distopie che pesano sull’immaginario negro e migrante -esseri […]

47236641_2227166654194740_6515789941530689536_n-1140x570

“Mobral” racconto di Julio Monteiro Martins, trad. Reginaldo Cerolini, con commento sulla Nuova Destra Brasiliana

Il 28 ottobre del 2018 Jair Bolsonaro è stato eletto presidente del Brasile e proprio da oggi, primo gennaio 2019, prenderà posto alla direzione della nazione. Quest’uomo, ex militare di estrema destra, definito a buon titolo Trump do Brazil (Trump brasiliano), non ha mancato di palesare le sue riserve sull’omosessualità, che detto per un paese dove la libertà di genere […]