Maria Rossi

Riguardo il macchinista

Maria Rossi

Sono dottore di ricerca in Culture dei Paesi di Lingue Iberiche e Iberoamericane, ho conseguito il titolo nel 2009 presso L’Università degli Studi di Napoli l’Orientale. Le migrazioni internazionali latinoamericane sono state, per lungo tempo, l’asse centrale della mia ricerca. Sul tema ho scritto vari articoli comparsi in riviste nazionali e internazionali e il libro Napoli barrio latino del 2011. Al taglio sociologico della ricerca ho affiancato quello culturale e letterario, approfondendo gli studi sulla produzione di autori latinoamericani che vivono “altrove”, ovvero gli Sconfinanti, come noi macchinisti li definiamo. Studio l’America latina, le sue culture, le sue identità e i suoi scrittori, con particolare interesse per l’Ecuador, il paese della metà del mondo.

Pagina archivio del macchinista
18446684_1366474530111836_206924417513719693_n

“Un treno nel Sud” insieme a Corrado Alvaro per rivedere il presente (Valeria d’Agostino)

  LAMEZIA TERME – Scrivere di Corrado Alvaro non è facile, nella maniera in cui non è facile riuscire ad afferrare l’enorme quantità di dati forniti dalla sua lettura, eppure è un lavoro affascinante, al termine del quale l’anima riposa e si inquieta al tempo stesso. “Un treno nel Sud” di Corrado Alvaro, è il libro curato da Vito Teti, […]

18424987_1366474600111829_4683551270602119075_n

Perù (Teresa Orbegoso)

  Dopo una guerra nessuno può essere obbligato ad amare. Amare, questa parola risuona vuota, fluttua nell’aria come se non la conoscessi, senza che possa entrare in te. Come se non l’avessi pronunciata mai. E un’altra appare e si ripete. Un tentativo affinché la tua terra nasconda e neghi. Polvere senza ossigeno. Fonte del suo potere la tua ferita, la […]

18698095_1375042582588364_2673473958106659436_n

Meticciato e ibridazione

  Meticciato e ibridazione in “Introduzione alla filosofia latinoamericana” Stefano Santasilia, Mimesis, 2017   La cultura latinoamericana presenta una profonda varietà di espressioni culturali – segnata da continui rimandi a radici precolombiane – tutte però, allo stesso tempo, riconducibili ad un minimo comun denominatore coloniale. Tale comunanza, se da una parte implica un passato di sottomissione – la cui eredità […]

18622682_1375042669255022_7073985736344987087_n

La lingua della vita e le lingue della memoria (Julio Monteiro Martins)

Intervento di Julio Monteiro Martins presentato durante il Seminario: Écrire ailleurs. Litérature et migration en Italie: 1990-2010, Journées Internationales d’études, Strasbourg, 22-23 ottobre 2010, Université de Strasbourg, Département d’Études Italiennes e Associazione Sagarana di Lucca.     Prima di entrare nel vivo del tema che ho scelto per questo incontro “la lingua della vita e le lingue della memoria”, vorrei fare una […]

BluGiallo

“Continuare a guardare all’Europa significa scommettere su un suicidio collettivo” Intervista a Silvia Rivera Cusicanqui

“Continuare a guardare all’Europa significa scommettere su un suicidio collettivo”   L’intervista all’ intellettuale boliviana Silvia Rivera Cusicanqui è stata realizzata da Fabiana Bringas, per il programma radiofonico argentino “Bajo el mismo sol”. La sociologa spiega quali sono le possibili vie per la decolonizzazione.   Identificazione e decolonizzazione Silvia Rivera crede che “decolonizzazione” – termine di riferimento in tutta la […]

17015292_1647074271985859_1277398464_o

Nasce a Lamezia Terme il TIP Teatro, una utopia ‘possibile’

LAMEZIA TERME – In un momento storico, quale quello attuale, la parola cultura sembra essere lo strumento più persuasivo attraverso cui incidere al cambiamento delle coscienze e sembra un richiamo fine a se stesso se si pensa ad altra parola: bellezza, ed alle tante volte che questa sia stata usata a sproposito, come potenziale leva di sviluppo legata magari al […]

IMG_3358

Venti robot (Alberto Chimal)

Nove Alberto Chimal Vol. 28, collana Gli Eccentrici, Ed. Arcoiris, 2017 Traduzione di Violetta Colonnelli (per Album, La donna che cammina all’indietro, La vita eterna), Sara Princivalle (per Corridoi, Manuel e Lorenzo, Mogo) e Raul Schenardi (per È stata smarrita una bambina, Shanté, Venti robot). A Bernardo Fernández (Bef)   00000   «I sogni dei robot sanno d’olio e di elettricità, come […]

15676064_389910351348231_5914928274495064107_o

ATTRAverso l’Italia, poesie dal carcere (a cura di Griselda Doka)

ATTRAverso l’Italia   Poesia come riscatto, poesia come consolazione, poesia come sfogo dell’anima, poesia come dialogo prima di tutto con il proprio essere, poesia come semplice segnale di esistenza… Tutto ciò appare con evidente vitalità nei versi qui proposti. Si tratta di alcuni componimenti (quelli ritenuti meritevoli) che hanno partecipato alla terza edizione del Concorso Letterario Internazionale di Poesia della […]

15073426_10209023668722483_2321790642930270313_n

In attesa del giorno, di Juan Valdano (traduzione e cura di Maria Rossi)

In attesa del giorno Juan Valdano volume di prossima pubblicazione della collana Gli Eccentrici traduzione e cura di Maria Rossi   3 Dizque ya los pueblos / son los soberanos, / menos los de acá / por americanos. / Uno era el tirano, / ahora son doscientos: / ésta es la ventaja / de los reglamentos.   Copla anonima quitegna del […]

15625939_389919588013974_5261794511137946036_o

“Vigilia” e “In treno”, poesie di Julio Monteiro Martins

VIGILIA Una domanda scomoda. Avrei preferito non farla e voi non ascoltarla: come mai due o tre giorni prima della loro morte abbandoniamo quelli che amiamo, mentre ci viene una irrefrenabile vitalità prima del crollo?   A cosa corrisponde quest’inaudita, bizzarra felicità?   Se è vero che l’intuizione avrà già colto la vicinanza della morte, allora come mai produce solo […]