Sconfinanti

Spazio dedicato alla scrittura sulla/della migrazione. Non una riserva in cui confinare gli scrittori migranti per ricavarne un’ulteriore categoria, ma uno spazio, indipendente dalla cittadinanza, per i molteplici temi della migrazione​ (come testimonianza, come motivi ispiratori…), nella restituzione, tramite la scrittura, di un umano comune, in movimento nel presente (in fuga e verso), generando futuro.

IMG_1001 2

Berlino a sprazzi – Frammenti di vita quotidiana di una italiana divergente, di Irene De Matteis

  Berlino richiama ogni giorno alla scelta. Da che parte stai? Accenderai quella sigaretta? Prendi il tram o la metro? Andrai a piedi o in bicicletta? E poi lungo il fiume che scorre senza fretta un respiro celeste pure sotto il cielo tetro       Tutto è iniziato dal desiderio di apprendere una nuova lingua. Il tedesco. Adesso vivo […]

a metro

Stran(i)eri. Storie di alfabetizzazione. Intervista a Giulio Gasperini (di Lucia Cupertino)

LC: Caro Giulio, piacere di ritrovarti sulla nostra pagina. In precedenza abbiamo accolto tue poesie, reportages sociali e ambientali, brevi saggi, soprattutto legati a Lampedusa…spiegaci un po’, il legame con l’isola continua? Ha dato vita a nuove riflessioni e collaborazioni? GG: Grazie a voi dello spazio che ogni volta mi concedete sulle pagine virtuali di questa meravigliosa rivista. Il rapporto […]

IMG_0003

L’impellenza dell’agire ora per mitigare i danni all’ambiente -Intervista all’attivista Giovanni Gottardo

Pina Piccolo:  Grazie per accettato di essere intervistato per La Macchina Sognante. Potresti presentarti per i nostri lettori? Come è nato il tuo interesse per le tematiche ambientali? Che tipo di attivismo hai svolto negli anni? Sei stato coinvolto in lotte per la difesa dell’ambiente nel territorio in cui vivevi? Giovanni Gottardo:  Sono Giovanni, ho 21 anni e vivo a […]

Eveleigh St_20_dettaglio

AUSTRALIA ABORIGENA: DENTRO MIA MADRE, POESIE DI ALI COBBY ECKERMANN (a cura di Lucia Cupertino)

Poesie da Inside My Mother (2015) Selezione di Mario Licón Cabrera / Traduzione di Lucia Cupertino Australantis c’è un intero oceano colmo di sabbia tra ciò che era e ciò che sarà dove ai pesci crescono ali per salire al cielo e gli uccelli acquatici tornano sulla terra una spoglia tela priva di panorami nè una duna di sabbia nè […]

ridotto

“Vedere il mondo con gli occhi della cicogna”, poesie di Azita Ghahreman, trad. di Vida Bardiyaz e Mia Lecomte

AZITA GHAHREMAN   da Nagative yek akase dastegiamì / Negativo di una foto di gruppo   traduzione di Vida Bardiyaz e Mia Lecomte       BICICLETTA ROSSA   Sogno ancora la mia bicicletta rossa sulla spiaggia verde dell’estate i capelli a ombreggiare l’acqua acini d’uva cospargono i compiti.   Crescere era difficile allungarsi in quell’aria di spine e sassi, lasciare […]

RoyRaheem281g3OP2LzkL._SS500_

NEGRO MOMENT 5: IL MORO DI VENEZIA ROY RAHEEM! – di Reginaldo Cerolini

  Oggi dopo il lavoro, ho ascoltato molta musica, principalmente rap. Ho cercato di fare il punto su più di un anno di osservazione del sottobosco delle cosiddette seconde generazioni alle prese col difficile percorso dell’italianità, partendo dalla estetica rap, ancora da scoprire e già così ricca di futuro. Se è vero che manca un’osservazione del fenomeno che tenga conto […]

Torino cafe, nel pomeriggio DSC08353

Testi Inediti di Saida Hamouyehy selezionati da Bartolomeo Bellanova

(Foto: Viviana Annio)   Siamo nati sotto questa luna Viviamo sotto la stessa luna Ma siamo nate in mondi distanti Tu amica mia, resti nel limbo Di una vita sicura e monotona Ma noi tentiamo di sopravvivere Giorno per giorno, ora dopo ora. E non importa se domani morirò Nell’indifferenza del tuo mondo Poiché tornerò dal mio Creatore Per reclamare […]

PastedGraphic-3

3 frammenti inediti da Z A D di Jessy Simonini

Z     A     D     AI NOSTRI MORTI CLÉMENT MERIC RÉMI FRAISSE ADAMA TRAORÉ ZYED & BOUNA JAOUAD & YASSINE PIERRE OVERNEY MARIA MARGOTTI I MORTI DI MODENA, FONDERIE RIUNITE I MORTI DI REGGIO EMILIA I MORTI DI VIA FRACCHIA CARLO GIULIANI FEDERICO ALDROVANDI STEFANO CUCCHI ……….       I.   Non bisogna mai cedere alla retorica […]

DSC07577 Pavone di marmo, Longobardo, XIII Cent. Paleo-Christian symbol, Santa Guila, Brescia

Selezione da “Il Labirinto” di Hasan Atiya Al Nassar (Ensemble 2018) a cura di Bartolomeo Bellanova

Hasan Atiya Al Nassar Ur (Nassiriya, Iraq) 1954 – Firenze 2017. A Baghdad ha pubblicato le prime opere di narrativa e poesia, collaborando come giornalista a varie riviste. Fuggito dall’Iraq nel 1979, ha vissuto per molti anni esule o rifugiato politico a Firenze, dove si è laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia. Ha conseguito inoltre un dottorato di […]

41td0tWZb6Lposto

Immaginazione e migrazione, il lavoro pionieristico di Simona Miceli in “Un posto nel mondo. Donne migranti e pratiche di scrittura”

Un posto nel mondo. Donne migranti e pratiche di scrittura Simona Miceli, con prefazione di Paolo Jedlowski. Luigi Pellegrini Editore 2019   AVVERTENZA: recensione in cui emerge il posizionamento della recensora o recensitrice che dir si voglia, dovrete sopportare la sua voce fuori campo che narra anche di fatti suoi…   Il libro di Simona Miceli “Un posto nel mondo. […]