La macchina sognante

Raccolta “La macchina sognante”

20170417_112458

Città del Messico – Reportage: 1. IL PROGETTO MI VERDE MORADA / 2. LA SFIDA DI TEATRO ENSAMBLE / 3. IL TEATRO POLITICO NELLE COMUNITÀ URBANE (Lucia Cupertino)

Appunti di una osservazione partecipante del progetto Teatro Ensamble presso Mi verde morada. di Lucia Cupertino   1. BENVENUTI A MI VERDE MORADA1 “Si potrebbe fare una scala delle società e delle culture in base al grado di ospitalità. Gli eschimesi, con la loro usanza di offrire all’ospite non solo cibo e riparo, ma anche la compagnia della propria moglie, […]

DSC_0046

Per conoscere i poeti del SudAfrica – Parte I M. D’Offizi, K. Allan, S. Heiss, W. Schalkwyk, J. P. Agustin ( a cura di Raphael d’Abdon e Pina Piccolo)

In questa prima parte proponiamo una selezione di poeti contemporanei dal Sud Africa che hanno risposto all’appello lanciato da   lamacchinasognante alcuni mesi fa  inviando le loro poesie al contenitore, in un progetto avviato dal poeta e nostro stimato collaboratore raphael d’abdon che da anni vi vive. Tra i poeti spicca il compianto  Mario D’Offizi, una figura umana e letteraria […]

50_ITALIANA_Rimondi_Low

“Un’altra ombra mette le ali” poesie di Clifton Ross (trad. di Pina Piccolo)

      Traduzione italiana di Pina Piccolo, per gentile concessione dell’autore, dalla raccolta Translations from Silence – New and Selected Poems by Clifton Ross, introduzione di  Jack Hirschman, Freedom Voices, San Francisco 2009.                 per gentile concessione dell’autore, da Poems, poesie inedite del 2017, traduzione di Pina Piccolo. In questo numero anehe […]

04_ITALIANA_Rimondi_Low

Sagarana, ovvero della Letteratura secondo Julio Monteiro Martins (Rosanna Morace)

    La nostra rivista è uno degli ultimi ponti rimasti intatti su un abisso che sembra stia per inghiottire le pulsioni più generose della nostra civiltà […]. Finché esisteranno ponti come «Sagarana», gli uomini e le donne potranno ancora attraversare la tragedia senza il rischio di scomparire nel buio delle sue crepe. Ed è proprio questo il nostro obbiettivo […]

06_ITALIANA_Rimondi_Low

“Il battito del mio secondo cuore”, note di lettura ad “Angoli acuti” di Monica Dini (Pina Piccolo)

Addentrarsi nella raccolta di racconti/romanzo “Angoli acuti” (Tra le righe Libri, 2017) di Monica Dini richiede una certa attenzione ed agilità per non perdersi su piste false. Chi legge potrebbe illudersi di trovarsi su un cammino disagevole e doloroso per quanto riguarda contenuti e trame, ma tutto sommato piano e lineare a livello strutturale, irto di storie di bassezze grottesche […]

01_ITALIANA_Rimondi_Low

Parole per esistere (Monica Dini)

    “Talvolta uno dice al primo che capita le proprie cose migliori e più importanti. Non bisogna vergognarsene, perché non si parla sempre a delle orecchie. Le parole vogliono essere dette per esistere. (Elias Canetti – La provincia dell’uomo)       Dalla finestra dell’appartamento al quarto piano si vede la pineta. E’ sera d’estate e il rosso del […]

22007712_1916009418425675_8830269239389339702_n

“Sessualità e disabilità”, liberare l’amore è possibile (Valeria D’Agostino)

LAMEZIA TERME – Un dibattito emerso da circa un decennio in Italia, quello fra sessualità e disabilità, e che ancora oggi, però, risulta poco affrontato, sia in sede accademica, sia nella quotidianità di tutti i giorni piena di tabù e pregiudizi. La sessualità, infatti, se accostata al disabile diviene argomento più complesso forse perché le coscienze risultano assorbite da vecchi […]

donna in giallo

Per una presa di distanze dall’evaporazione razziale in Italia (Candice Whitney, trad. Lorenzo Vanelli)

 Per una presa di distanze dall’evaporazione razziale in Italia: riflessioni su bianchezza, african-americanitudine e privilegio Il titolo di questo articolo è un richiamo a quello di David Theo Goldberg, cioè, “Racial Europeanization”, ma ambirebbe andare oltre il concetto di racial evaporations con la sua insistenza su come il retaggio coloniale delle nazioni europee venga nascosto “sotto il tappeto”, allo scopo […]

34_ITALIANA_Rimondi_Low

“Sulla scacchiera di un’epoca a me contraria”, poesie da “Bonaccia” di Fabio Strinati

PRELUDIO    La voce arranca, arretra tardiva al tramonto crepa e sospira, consuma un tempo nell’ambiguo vuoto circostante, mentre scompare il vento che lì finisce e straripa.     HO IMPARATO Ho imparato presto a camminare sulla scacchiera di un’epoca a me contraria. Ho visto nella folta spirale l’imbarazzo per un’avventura chiamata vita che ormai per dissimmetria ho presto dimenticato.   […]

Lights in the City-1

Chi ha paura delle rose dalla parte pungente delle spine?! (Reginaldo Cerolini)

    Mi risuonano nella testa le parole trascritte da Zhaer nel suo diario– il giovane persiano che tentò la libertà inseguendo l’Europa con il “Cavallo di troia” ovvero, allacciandosi con una cintura ai tubi di un tir, e che da quel tir fu schiacciato nei pressi di Venezia – che dicono “Giardiniere, fammi entrare nel tuo giardino, anche io […]