La macchina sognante num. 7

Raccolta “La macchina sognante” – numero 7

18446619_1366474680111821_9102488075631925558_n

“Nulla sfugge al mio cuore straniero”, recensione di “Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” (Terra d’Ulivi 2017) di Gentiana Minga (Pina Piccolo)

Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” (Terra d’Ulivi 2017) di Gentiana Minga.     Con un titolo come “Ciao mamma! Un saluto da Bolzano” che sembrerebbe preannunciare una cartolina, si dà invece l’avvio alla prima antologia tratta da svariate raccolte inedite, in italiano, della poeta Gentiana Minga, nata, e cresciuta in Albania, con alle spalle una solida esperienza letteraria nel […]

20170607_171143

Latte nero (Ghayath Almadhoun)

  Tu emergi da dietro le scene, io emergo da dietro un incubo, sorridendo come se la guerra non si fosse mangiato mio fratello, e in quei giorni, quando i miei amici siriani morivano sotto tortura, i miei amici europei con delicatezza si allontanavano dalla mia ferita che andava a graffiare le loro vite bianche e che non si conformava […]

18622670_1375042602588362_8370805099515497031_n

Il mostro in famiglia: Lazaro in La figlia di Iorio (Lorenzo Spurio)

    La figlia di Iorio, opera drammatica in versi, come recita il sottotitolo, venne pubblicata nel 1903. La prima rappresentazione ebbe luogo a Milano, al Teatro Lirico, il 2 marzo 1904 per la regia di Virginio Talli. In Abruzzo –luogo dove la storia ivi narrata è ambientata e radicata- venne messo in scena al Teatro Marrucino di Chieti il […]

18622391_1375042829255006_5030835929790147034_n

Chiedere l’elemosina a Molinella (Jessy Simonini)

Ogni sera, quando torno a casa ed è già buio, uscendo dalla fermata della metropolitana di Pont-Marie, vedo una lunga fila di senza fissa dimora che dormono, chiusi nei loro sacchi a pelo, sotto il portico della Maison des Arts. Sono alcune decine. Qualche giorno fa ho pensato a Valentino Zeichen, alla sua vita da senza fissa dimora a Roma, […]

18622214_1375042432588379_8831091652454292755_n

Accogliere o non accogliere, questo non è il dilemma (Gajus Tsaamo)

    Il mondo è diventato piccolo. Talmente piccolo che se c’è una guerra in Siria, ha delle ripercussioni in Europa. Se le cose non vanno bene in Congo o in Senegal, avrà delle ripercussioni in Europa o in occidente; allo stesso modo se qualcosa cambia in occidente, influenza anche tantissimi paesi nel mondo. Grazie anche ad internet ed alla […]

18622337_1375042985921657_2316235041865790005_n

Uno strumento per ‘utenti iniziati’ alle prese con l’arabo, recensione de Il Dizionario di Arabo (Zanichelli 2014, 2a ed.) di Isabella Camera D’Afflitto

A proposito di: Eros Baldissera, Il dizionario di Arabo. Dizionario italiano-arabo / arabo-italiano, seconda edizione, Bologna, Zanichelli, 2014, pp. 580 (italiano-arabo) e pp. 776 (arabo-italiano), € 56,00 (e-book € 33,90) Chi, come me, ha iniziato a studiare l’arabo negli ormai lontanissimi anni settanta (anzi nel 1969), ricorderà cosa volesse dire tradurre un testo con l’aiuto di “un terzo” di vocabolario arabo-italiano. […]

54938-001m

ARLECCHINO E IL PROFUMO DEI SOLDI (atto unico di Walter Valeri con nota dell’autore)

BREVE NOTA PER: ‘ARLECCHNO E IL PROFUMO DEI SOLDI’   Da anni nelle Università degli Stati Uniti si usa il teatro come strumento per apprendere la seconda lingua e la cultura di provenienza e di cui fa parte. Personalmente ho già dato il mio modesto contributo per la realizzazione di un libro collettivo, pubblicato dalla Yale University Press, dal titolo: […]

Ph-Chiara-Grossi-24-1024x720

Nuovi ruoli della maschera nel Teatro del Novecento (inedito di Donato Sartori)

  Se dovessimo ripercorrere la cronistoria della maschera teatrale nell’ultimo secolo del secondo millennio, dovremmo per prima cosa fare riferimento ad uno dei personaggi di teatro tra i più rappresentativi e raccontare l’avventura che Edward Gordon Craig, regista e scenografo inglese (1872-1966) ebbe con il teatro e con la maschera, elemento pressoché sconosciuto alla fine dell’800, che egli in qualche […]

18700216_1375042739255015_7181657086189144840_n

da “Till Damaskus” – Mani (Marie Silkeberg)

    oggi ho realizzato  l’animazione con la pistola appesa a un chiodo e sparava….           fermo. fantasma. ospite. trasparente come il cristallo. diversi lenzuoli bianchi. Raramente. un tipo di rapporto erotico di resistenza e abbandono. non era certo un fantasma che saliva le scale. senza ali. formule di pathos. con l’esterno che faceva da anima. […]

Schermata 2017-06-19 alle 15.27.26

4 poesie da “Nuvole spesse” (Diabasis 2015) di Costanza Canali con illustrazioni di Barbara Civilini

     Il ventaglio Il tuo nero ventaglio sposta le nubi danzando, tra i ricami il tramonto addormentato ammalia il cuore degli uomini che sentono, l’impalpabile rete di suono li avvolge e la notte li trascina incantati, lungo tutti i fiumi del mondo.         Cappelli di fata Le foglie cucite addosso alle tende si tingono di colori […]