Altri mondi sono qui- Non ha tetto la mia casa e L’essenziale delle cose perse. Letture incrociate di Lucia Cupertino ed Elena Cesari

khlaed

Mercoledì 16 novembre, dalle 19,00

 Libreria Modo Infoshop, in collaborazione con lamacchinasognante.com

via Mascarella 24/b  Bologna presenta

 

Altri mondi sono qui: Non ha tetto la mia casa e L’essenziale delle cose perse.

Letture incrociate di Lucia Cupertino ed Elena Cesari

Lucia Cupertino, Non ha tetto la mia casa / No tiene techo mi casa (edizione bilingue), Ed. Fundación Casa de Poesía, San José (Costa Rica), 2016
Quasi a sottolineare l’importanza del plurilinguismo della poeta, la sua propensione ad eccedere i limiti della lingua del suo paese d’origine nell’apertura verso altri saperi, modi di vita e di scrittura, Non ha tetto la mia casa/ No tiene techo mi casa, la prima antologia dalle raccolte poetiche edite ed inedite della poeta-antropologa Lucia Cupertino (Polignano a Mare, 1986), viene pubblicata in Costa Rica in edizione bilingue italiano/spagnolo a ridosso del festival internazionale di poesia al quale è stata invitata a leggere. Un talento poetico apprezzato forse in misura maggiore in area ispanofona prima ancora che in quella italiana, quella della sua lingua madre.
Nel titolo vengono già evocati quelli che saranno alcuni temi ricorrenti nelle varie raccolte che coprono il periodo che va dal 2010 al 2016: la prima parte, Sul balcone del mondo (2010- 2014), comprende poesie dalle raccolte La rosa tagliata di Via De Rolandis, Suite del transito, Mar di Tasman e altre apparse in riviste; la seconda parte, Coperti da un albero (2015-2016), contiene poesie da Le mani di Don Chisciotte.
Poesie scritte nel corso delle varie peregrinazioni della poeta tra Bologna, Argentina, Messico, Australia, Puglia, Colombia, Germania.
Da un articolo di Pina Piccolo
https://www.carmillaonline.com/2016/10/29/non-tetto-la-mia-casa-no-tiene-techo-mi-casa/

Una recensione di “Non ha tetto la mia casa/No tiene techo mi casa” è apparsa sul numero 66 della rivista cartacea Le voci della Luna, p.53

Per un assaggio delle poesie di Elena Cesari, dalla sua prima raccolta https://cartesensibili.wordpress.com/category/elena-cesari/  e dalla seconda raccolta http://www.lietocolle.com/cms/wp-content/uploads/2015/06/Elena-Cesari-Lessenziale-delle-cose-perse.7-171.pdf 

 

Riguardo il macchinista

Pina Piccolo

Pina Piccolo, la macchinista-madre, è una scrittrice e promotrice culturale calabro-californiana. Si imbarca in questa nuova avventura legata alla letteratura spinta dall'urgenza dei tempi, dalla necessità di affrontare la complessità del mondo, cose in cui la letteratura può dare una mano. Per farsi un'idea dei suoi interessi e della sua scrittura vedere il suo blog personale http://www.pinapiccolosblog.com

Pagina archivio del macchinista