A Giulio Regeni di Bartolomeo Bellanova

img_2562

Giulio1

Giulio, un branco di belve d’apparato

si è spartito il tuo cuore fuscello,

ha giocato a dadi con le tue denunce d’amore

e ti ha inchiodato alla polvere di un’autostrada.

 

Dall’altra parte del mare tua madre

attendeva la voce del tuo sangue,

ma il suo sangue presagiva  lutto bestiale.

 

Nemmeno i tuoi occhi profondi

ha potuto avvolgere nel calore

delle sue braccia di mille abbracci.

 

Tracima di menzogne e lacrime di madri

e singhiozzi di padri lo stagno Mediterraneo

sottopelle a pelo d’acqua, dall’una all’altra riva

rimbomba l’eco di un mantra incessante:

ribellione.

Giulio2

Giulio3

Riguardo il macchinista

Bartolomeo Bellanova

L’attenzione ai temi sociali e di denuncia civile caratterizza il mio cammino di narrativa e poesia. "La fuga e il Risveglio" (Albatros Il Filo- Dicembre 2009) è il mio romanzo d'esordio a cui ha fatto seguito “Ogni lacrima è degna” (Inedit – Aprile 2012). La silloge poetica indedita “Sguardi scomposti e liberati” è risultata vincitrice della dodicesima edizione del Concorso di Poesia e Narrativa Insieme nel Mondo (Savona 6 settembre 2014). Nell’ambito della poesia ho pubblicato in diverse antologie tra cui "Sotto il cielo di Lampedusa - Annegati da respingimento" - Rayuela Edizioni Gennaio 2014 e nella successiva antologia “Sotto il cielo di Lampedusa – Nessun uomo è un’isola” Rayuela Edizioni Aprile 2015. La raccolta di poesie e riflessioni scelte composte tra il 2011 e il 2014 "A perdicuore" è stata pubblicata il 30-9-15 da David and Matthaus Edizioni – Collana ArteMuse.

Pagina archivio del macchinista