A Giulio Regeni di Bartolomeo Bellanova

img_2562

Giulio1

Giulio, un branco di belve d’apparato

si è spartito il tuo cuore fuscello,

ha giocato a dadi con le tue denunce d’amore

e ti ha inchiodato alla polvere di un’autostrada.

 

Dall’altra parte del mare tua madre

attendeva la voce del tuo sangue,

ma il suo sangue presagiva  lutto bestiale.

 

Nemmeno i tuoi occhi profondi

ha potuto avvolgere nel calore

delle sue braccia di mille abbracci.

 

Tracima di menzogne e lacrime di madri

e singhiozzi di padri lo stagno Mediterraneo

sottopelle a pelo d’acqua, dall’una all’altra riva

rimbomba l’eco di un mantra incessante:

ribellione.

Giulio2

Giulio3

Riguardo il macchinista

Bartolomeo Bellanova

Bartolomeo Bellanova pubblica il primo romanzo La fuga e il risveglio (Albatros Il Filo) nel dicembre 2009 ed il secondo Ogni lacrima è degna (In.Edit) in aprile 2012. Nell’ambito della poesia ha pubblicato in diverse antologie tra cui Sotto il cielo di Lampedusa - Annegati da respingimento (Rayuela Ed. 2014) e nella successiva antologia Sotto il cielo di Lampedusa – Nessun uomo è un’isola (Rayuela Ed. 2015). Fa parte dei fondatori e dell’attuale redazione del contenitore online di scritture dal mondo www.lamacchinasognante.com. Nel settembre’2015 è stata pubblicata la raccolta poetica A perdicuore – Versi Scomposti e liberati (David and Matthaus). Ė uno dei quattro curatori dell’antologia Muovimenti – Segnali da un mondo viandante (Terre d’Ulivi Edizione – ottobre 2016), antologia di testi poetici incentrati sulle migrazioni. Nell’ottobre 2017 è stata pubblicata la silloge poetica Gocce insorgenti (Terre d’Ulivi Edizione), edizione contenente un progetto fotografico di Aldo Tomaino. Co-autore dell’antologia pubblicata a luglio 2018 dall’Associazione Versante Ripido di Bologna La pacchia è strafinita. È uno dei promotori del neonato Manifesto “Cantieri del pensiero libero” gruppo creato con l'obiettivo di contrastare l'impoverimento culturale e le diverse forme di discriminazione e violenza razziale che si stanno diffondendo nel Paese.

Pagina archivio del macchinista